Coronavirus: Infinidat regala spazio di archiviazione

COVID-19 Public Dataset Program: Google crea un set di dati aperti sul Coronavirus
Ascolta l'articolo

Lo smart working richiede maggiore capacità di storage e una maggiore elasticità dei sistemi

L’allerta, scattata in queste settimane a causa dalla diffusione del Coronavirus (Covid-19), ha colpito quasi tutti i Paesi d’Europa e l’Italia in primis. Per far fronte a questo delicato momento storico, e a seguito del decreto governativo che ha esteso la zona rossa a tutta la penisola, la maggior parte delle aziende ha invitato i propri dipendenti a lavorare da casa, per evitare un’ulteriore diffusione del contagio.

Questa situazione rappresenta sicuramente un banco di prova per le imprese italiane. Dare la possibilità a tutti i dipendenti di collegarsi da remoto, deve tener conto, però, di un aspetto fondamentale, ossia la necessità di ampliare notevolmente lo spazio di archiviazione. Alcune aziende hanno potuto rispondere rapidamente alle esigenze del momento, in quanto dotate di tutti i mezzi necessari, altre invece hanno dovuto attivarsi rapidamente per fronteggiare questa nuova sfida.

Infinidat, in qualità di azienda specializzata in soluzioni di data storage entreprise multi-petabyte, ha pensato di offrire un aiuto concreto ai propri clienti adottando delle semplici, ma sostanziali iniziative, per supportarli in questa difficile fase. Gli aiuti introdotti da Infinidat saranno al momento attivi per 30 giorni, con possibilità di proroga a seconda dell’evoluzione dell’attuale situazione.

Nello specifico Infinidat offre:

  1. Capacità gratuita addizionale

Infinidat offre a tutti i clienti la possibilità di utilizzare fino al 100% della capacità presente sui sistemi InfiniBox installati e non ancora acquistata, senza alcun costo aggiuntivo. In questo modo le imprese potranno gestire in breve tempo tutte le esigenze legate ad una maggiore capacità di archiviazione.

  1. Sistemi in Loan (FLX) per pochi mesi e garanzia di consegna
Leggi anche:  Zoom, con l’update 5.0 migliora la crittografia

Sia per i clienti che per i prospect, Infinidat offre l’opportunità di affittare, anche se per pochi mesi, nuovi sistemi di storage. Inoltre, non avendo problemi di spedizione, i termini di consegna sono garantiti in tempi rapidi e puntuali.

  1. Supporto

La quasi totalità delle operazioni di supporto effettuate da Infinidat può essere gestita da remoto. Le stesse statistiche hanno dimostrato che oltre il 98% degli interventi svolti nel corso del 2019 sono stati condotti secondo questa modalità. Infinidat è, quindi, in grado di garantire il massimo supporto, riducendo al minimo le attività necessariamente on-site.

“Siamo consapevoli delle enormi difficoltà che le aziende devono fronteggiare in questo delicatissimo momento. Tra i nostri clienti ci sono imprese che devono garantire il normale funzionamento delle proprie attività, penso ad esempio ai servizi ospedalieri, alle banche e alle società finanziarie, e internamente ci siamo chiesti subito cosa potevamo fare di veramente significativo per loro. Negli ultimi 30 giorni, Infinidat ha registrato un aumento del 65% delle attivazioni di capacità aggiuntiva (Capacity on Demand) non pianificata e numerose richieste da parte dei clienti di capacità da attivare temporaneamente: garantire gratuitamente l’accesso a questo servizio e alla nostra offerta in loan (FLX) ci ha permesso di aiutare i nostri clienti a tutelare il proprio business, oltre che la loro salute, ovviando rallentamenti o interruzioni dell’attività. Crediamo fortemente che le iniziative messe in atto possano dar loro un utile contributo per rimanere sempre competitivi”, spiega Donato Ceccomancini, Country Manager di Infinidat Italia.