Ambiente, calcola online quanto inquini sul Web

Se pensate che l’uso quotidiano del computer per lavoro o per svago non impatti negativamente sull’ambiente, sappiate che esiste una calcolatrice online che vi farà aprire gli occhi su quanto attività entrate ormai nella nostra routine, come navigare su Internet, leggere mail, guardare video su Youtube o pubblicare post sui social network, possano essere inquinanti più di quanto si possa immaginare.

E dato che per cambiare bisogna prima raggiungere un certo grado di consapevolezza, potrebbe essere di grande aiuto in questo senso il sito www.co2web.it.

I numeri dell’inquinamento

Alcuni impressionanti esempi del potenziale di inquinamento dell’information technology?
Un sito che genera un traffico di 100mila pagine viste al mese emette 288 kg di CO2 in un anno; 100 ore al mese di utilizzo di Internet significano un’emissione a fine anno di 86,4 kg chili di anidride carbonica, come fare un viaggio in automobile di media cilindrata tra Milano e Bologna, tanto per dare un’idea più concreta.

Chi invece utilizza assiduamente la posta elettronica, sappia che un invio di 500 e-mail da 1Mb a fine comporterà un’emissione di 114 chili di biossido di carbonio, mentre 100 video mensili su Youtube fanno 43,2 kg di CO2 in un anno.

In termini di percentuale sulle emissioni globali, l’ICT è responsabile per il 2%: internet, video, voce e servizi cloud producono ogni anno più di 830 milioni di tonnellate di anidride carbonica. E le previsioni non sono certo le più rosee, dato che la quota pare sia destinata a radoppiare entro il 2020.

Leggi anche:  Social network e reputation. Quando l’azienda è una casa di vetro