CRIF Credit Game: i consumatori nei panni delle banche

CRIF presenta oggi Credit Game, un gioco online di tipo educational grazie al quale i consumatori possono comprendere meglio quali e quanti fattori devono essere tenuti in considerazione nel momento in cui si richiede credito da un lato, o si deve decidere se concederlo o meno dall’altro

Gli utenti, infatti, potranno  vestire i panni del credit manager di una banca e decidere, sulla base di un set di informazioni che verranno messe a loro disposizione, se concedere o meno credito ai clienti che entrano in filiale.

Il gioco online, a cui si può accedere gratuitamente su www.creditgame.crif.com, si propone di aiutare i consumatori a comprendere, in maniera semplice ed interattiva, come effettivamente funziona il processo di erogazione del credito, e di approfondire anche il ruolo dei dati che gli Istituti interrogano sui Sistemi di Informazioni Creditizie, come quello gestito da CRIF, per valutare l’affidabilità creditizia del singolo richiedente, la sua sostenibilità nel tempo ed evitare il rischio di sovraindebitamento.

Come nella vita reale

La storia su cui si basa Credit Game ricalca quello che succede ogni giorno in una filiale di banca. Le persone si presentano, raccontano i loro obiettivi ed esigenze e presentano una richiesta di finanziamento. L’impiegato della banca, sulla base di una serie di informazioni, deve decidere se accettare la richiesta, se rifiutarla, o se accettarla con riserva, chiedendo al cliente ulteriori garanzie o proponendogli la concessione di un ammontare inferiore.

In Credit Game, per prendere la sua decisione, il giocatore ha a disposizione due tipi di informazioni:

– i dati forniti direttamente dai clienti: età, stato civile, professione, numero di membri della famiglia, reddito personale, reddito familiare, proprietà

Leggi anche:  We Dynamics You!

– una sintesi delle informazioni relative allo stato di indebitamento e alla storia creditizia del cliente, tratte da un Sistema di Informazioni Creditizie analogo a quello gestito da CRIF.

Dopo aver valutato sei diverse richieste di finanziamento, il giocatore può scoprire le soluzioni del gioco e comprendere ancor più nel dettaglio le ragioni che stanno comunemente alla base delle scelte di credito operate dagli Istituti.

Informare su come funzionano le banche

Abbiamo deciso di realizzare un gioco interattivo per informare in maniera più coinvolgente i consumatori sui processi di erogazione del credito e sul ruolo dei Sistemi di Informazioni Creditizie ha dichiarato Beatrice Rubini, Direttore Personal Solutions & Services di CRIF -. Attraverso le simulazioni proposte da Credit Game, è infatti possibile capire quali sono i criteri comunemente seguiti dagli enti finanziatori e quali sono le informazioni tipicamente prese in considerazione durante l’istruttoria, tra cui quelle sullo stato di indebitamento e sulla storia creditizia. È fondamentale, infatti, promuovere sempre più un accesso al credito consapevole, basato sulla conoscenza di concetti chiave come l’affidabilità creditizia e la sostenibilità: in quest’ottica, crediamo che gli strumenti di edu-tainment come i giochi online possano rivestire un ruolo prezioso grazie alla loro immediatezza e accessibilità”.

Nello specifico, Credit Game si propone anche di fornire una prima risposta ai quesiti di coloro che hanno richiesto un finanziamento senza ottenerlo e vogliono capire in che misura la propria situazione creditizia attuale e/o i comportamenti di pagamento passati relativamente ad altri finanziamenti possono aver influito nella valutazione da parte degli Istituti bancari e finanziari.

D’altro canto, in uno scenario di perdurante debolezza del quadro economico, tra i fattori che hanno sostenuto l’erogazione del credito alle famiglie indubbiamente hanno giocato un ruolo chiave proprio la crescente sensibilità da parte delle famiglie sul tema della sostenibilità dei propri impegni finanziari oltre alla buona referenza creditizia dei richiedenti un prestito o un mutuo, che costituisce una fondamentale ‘credenziale’ presa in considerazione dagli Istituti al momento di decidere in merito alla concessione del finanziamento richiesto.

Leggi anche:  Enel amplia la collaborazione con Cisco Italia

Sistemi di informazione creditizia

Le informazioni creditizie contenute nei Sistemi di informazione creditizia (SIC) rappresentano infatti uno degli elementi tipicamente presi in considerazione dalle Banche e dalle Società finanziarie in fase di istruttoria unitamente ad altri aspetti quali il reddito, il patrimonio disponibile, l’entità degli altri finanziamenti in corso, le possibili garanzie accessorie. Considerando tutti questi aspetti ciascun singolo ente finanziatore opera autonomamente le valutazioni sull’erogazione di un finanziamento, sulla base delle proprie politiche di credito e in relazione alla propensione di assumere e gestire maggior o minor rischio di credito.