Exprivia: l’Assemblea approva il bilancio 2010

L’Assemblea ordinaria degli Azionisti Exprivia, riunitasi a Molfetta (BA) in prima convocazione ha approvato il Bilancio d’Esercizio al 31/12/2010

I risultati relativi alla Capogruppo Exprivia S.p.A. registrano ricavi della produzione pari a 59,1 milioni di Euro, un EBITDA di Euro 5,5 milioni, un EBIT di Euro 3,4 milioni e un utile netto di 5,3 milioni di Euro.

A seguito dei risultati conseguiti nel 2010, l’Assemblea degli Azionisti ha approvato la distribuzione di un dividendo, in linea con gli esercizi precedenti, pari a Euro 0,04 lordi per azione ordinaria con stacco della cedola n. 7 il 2 maggio 2011 e pagamento il 5 maggio 2011.

Il Gruppo Exprivia ha chiuso l’esercizio 2010 con un valore della produzione consolidato pari a 100 milioni di Euro (+11,0% vs 2009), un EBITDA di Euro 15,3 milioni (+4,7% vs 2009), un EBIT di Euro 11,9 milioni (+6,3% vs 2009) ed un utile ante imposte di Gruppo di 10,0 milioni di Euro (+ 9,4% vs 2009). L’ EBITDA margin è pari al 15,2% mentre l’EBIT margin è pari al 11,9%.

L’Assemblea ordinaria di Exprivia, oltre ad approvare la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari, ha anche approvato la proposta di politica di remunerazione per gli Amministratori e per i Dirigenti con responsabilità strategiche del Gruppo Exprivia elaborata dal Comitato Remunerazioni della Società con il supporto di una società di consulenza specializzata nella definizione di metodologie di incentivazione a lungo termine (Long Term Incentive).

La politica di remunerazione è stata delineata e costruita al fine di:

• supportare la realizzazione del Piano Industriale Triennale approvato dal Consiglio di Amministrazione di Exprivia e presentato al mercato nel mese di ottobre 2010;

Leggi anche:  L'Oréal sceglie Talend per trasformare i dati in soluzioni innovative

• motivare la crescita remunerativa secondo parametri comparativi di mercato;

• trattenere le figure apicali nel gruppo grazie a remunerazioni non solo adeguate, ma anche competitive rispetto al mercato del lavoro nel rispetto di predeterminati livelli di rischio;

• attrarre dal mercato del lavoro professionisti di alto profilo manageriale grazie ad un’offerta remunerativa di sicuro appeal ed in linea con i valori di benchmarking;

• strutturare un sistema di remunerazione articolato in una componente fissa e una componente aggiuntiva variabile correlata al raggiungimento di specifici obiettivi strategici conseguiti nel medio e lungo termine.

L’Assemblea ordinaria di Exprivia ha inoltre provveduto alla nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale che resteranno in carica per tre esercizi sociali fino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2013.

L’Assemblea, su proposta del socio Abaco Innovazione S.p.A. ha eletto quali consiglieri di amministrazione della Società i Signori: Domenico Favuzzi (Presidente), Dante Altomare, Pierfilippo Roggero, Giancarlo Di Paola, Giorgio De Porcellinis, Alessandro Laterza, Marco Forneris, Valeria Savelli, Rosa Daloiso e Carla Chiara Santarsiero.

Nella stessa seduta assembleare è stato nominato, sempre su proposta del socio Abaco Innovazione S.p.A., il nuovo collegio sindacale composto dai signori Renato Beltrami (Presidente), Ignazio Pellecchia, Gaetano Samarelli, e, in qualità di membri supplenti, da Leonardo Giovanni Ciccolella e Mauro Ferrante.

I curricula vitae degli Amministratori e dei Sindaci sono disponibili presso la sede sociale di Molfetta e sul sito www.exprivia.it nella sezione “Investor” nell’area Assemblee.

Nella stessa seduta, l’Assemblea ha revocato l’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie deliberata in data 20 aprile 2010 e ha approvato il rilascio di una nuova autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie ai sensi degli articoli 2357 e 2357-ter del Codice Civile.

Leggi anche:  Capgemini a fianco di Gruppo F.I.L.A. nel suo percorso globale di business and technology transformation

Motivazioni principali della richiesta

L’obiettivo principale dell’autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie è quello di dotare la società di un importante strumento di flessibilità strategica ed operativa che permetta di poter disporre delle azioni proprie acquisite, oltre che di quelle già possedute, nell’ambito di:

• operazioni di acquisizioni o assunzione di partecipazioni;

• interventi di stabilizzazione sulle quotazioni del titolo;

• eventuale asservimento a piani di stock option;

• operazioni di trading sulle azioni proprie, nel rispetto della nuova formulazione di cui all’articolo 2357 del Codice Civile, attraverso operazioni successive di acquisto e vendita di azioni proprie.

Numero massimo di azioni acquistabili, Durata, Prezzo di acquisto e di alienazione

L’autorizzazione all’acquisto è concessa per un periodo di 18 mesi e per un numero massimo di azioni il cui valore nominale non ecceda la quinta parte del capitale sociale, tenendo conto a tal fine anche delle azioni già in possesso della Società ed eventualmente possedute da società controllate; alla data dell’Assemblea il numero massimo di azioni proprie acquistabili non potrà pertanto eccedere n. 10.376.791 ulteriormente diminuite delle azioni alla data eventualmente possedute dalla Capogruppo Exprivia SpA.

L’autorizzazione all’alienazione è concessa senza limiti temporali.

Il prezzo d’acquisto non potrà essere inferiore o superiore al 20% rispetto alla media semplice del prezzo di riferimento che il titolo avrà registrato nelle tre sedute di Borsa precedenti al compimento di ogni singola operazione di acquisto.

Le operazioni di alienazione che verranno effettuate sul mercato azionario di Borsa Italiana, verranno effettuate al prezzo della quotazione di mercato del giorno in cui si effettuerà l’operazione.

Leggi anche:  Oracle, i risultati del terzo trimestre fiscale 2019

Le altre operazioni di alienazione potranno essere effettuate ad un prezzo che non potrà essere inferiore al 20% della media semplice del prezzo ufficiale registrato dal titolo Exprivia sul mercato di riferimento nei 90 giorni precedenti la data di alienazione.

Le operazioni di alienazione per asservimento a piani di stock option, saranno effettuate alle condizioni previste dall’eventuale Piano di Stock Option approvato dall’Assemblea dei Soci.

Modalità di acquisto e alienazione

Le operazioni di acquisto di azioni proprie saranno effettuate, ai sensi degli articoli 132 del decreto legislativo 24 febbraio 1998 n. 58 e dell’articolo 144-bis, comma 1, lettera b) e c) del Regolamento Emittenti emanato dalla CONSOB con deliberazione 14 maggio 1999, n. 11971 e successive modificazioni, secondo modalità operative stabilite nei regolamenti di organizzazione e gestione dei mercati stessi in modo da assicurare la parità di trattamento tra gli azionisti.

Si informa infine che il bilancio d’esercizio di Exprivia S.p.A. e il bilancio consolidato di Gruppo al 31 dicembre 2010, corredati della documentazione prevista dalla vigente normativa, saranno depositati presso la sede sociale e presso la Borsa Italiana S.p.A., a disposizione di chiunque ne farà richiesta e pubblicati sul sito www.exprivia.it nei termini di legge.