Gli USA dicono basta alle bottiglie di plastica

A Concord in Massachusetts gli attivisti per l’ambiente hanno ottenuto il bando delle bottiglie di plastica. Chi le venderà dovrà pagare una multa da 25 dollari che verrà raddoppiata se trovati in flagranza per la terza volta

In una piccola cittadina degli Stati Uniti, Concord in Massachusetts, non si potrà più bere l’acqua in bottiglia. Gli attivisti pro ambiente hanno ottenuto il bando dei contenitori di plastica almeno nell’area comunale.

Un proveddimento per salvare l’ambiente

Dopo tre anni di battaglie gli ambientalisti sono riusciti ad ottenere il bando delle bottiglie di plastica, invitando la popolazione ad utilizzare l’acqua del rubinetto. Chi non può fare a meno dell’acqua in bottiglia dovrà necessariamente spostarsi nelle vicine Acton o Bedford, a pochi minuti dalla cittadina anti-plastica, dove “poter in tutta tranquillità acquistare comodamente l’acqua in bottiglia”, dichiarano i rivenditori.

Le sanzioni

Dal primo gennaio i negozianti trovati a vendere le bottiglie di plastica saranno puniti con una multa fino a 50 dollari se verranno pescati per tre volte a non rispettare la direttiva, approvata da una delibera popolare. Solo le situazioni di vera emergenza saranno esenti da sanzioni.

Negli USA la plastica non si ricicla

I numeri del riciclo della plastica negli Stati Uniti in effetti fanno pensare che il provvedimento non sia poi così campato per aria. Nel 2010 i rifiuti di plastica negli USA sono stati pari a 31 milioni di tonnellate ma solo il 23% è stato riciclato

Leggi anche:  ZTE dona alla Protezione Civile 5 respiratori per la terapia intensiva