I cani e la magia: stupore a quattro zampe in un video virale

I cani e la magia: stupore a quattro zampe in un video virale
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares

Come reagirebbe il vostro cane se mentre lo state premiando con un succulento bocconcino, l’agognata ricompensa scomparisse all’improvviso proprio sotto al suo naso?

Ad offrirci uno spassosissimo panorama di reazioni canine alla magica sparizione di un biscotto promesso in premio ci ha pensato l’illusionista Jose Ahonen, alle prese con un gruppo di cani diversissimi tra loro per taglia e temperamento. Il risultato? E’ a portata di click, in un video che sta impazzando sul web, con già 2milioni di visualizzazioni a due giorni dalla sua pubblicazione. 

Ci fanno ridere e ci inteneriscono le reazioni dei nostri amici a quattro zampe di fronte a ciò che risulta inspiegabile e sorprendente, inatteso e spiazzante, in poche parole “magico” a tutti gli effetti; c’è quindi chi si guarda intorno disorientato e quasi incredulo di fronte all’inaspettata sparizione, “Dumle” invece fissa dritto la camera sospettoso, come se pensasse ad una complicità esterna, ma poi si lancia verso il mago con un impeto d’affetto che suona come un: “dai, tira fuori il biscottino che so che ce l’hai ancora tu”.

C’è chi invece rimane frastornato e quasi spaventato dall’incredibile accaduto, come Torsti che decide di scappare via, come se non potesse sostenere una situazione così inverosimile, o come Salli che reagisce alzando i toni e facendo sentire la sua voce, forse per esprimere un disappunto più che legittimo.

 

 

Reazioni in parte scritte nel DNA

E oltre a strapparci grandi sorrisi, è affascinante vedere come ognuno reagisca con una propria personalissima modalità, che è sì data dal carattere individuale, diverso per ogni cane come per noi umani, ma anche il DNA gioca la sua parte. Come scrive il veterinario comportamentalista Joel Dehasse nel suo illuminante testo “Tutto sulla psciologia del cane”,  basandosi sulla teoria della “gerarchia dei bisogni” di Maslow (1908-1970), ogni comportamento, anche quando sembra illogico, è sempre motivato dal tentativo di soddisfare uno o più bisogni fondamentali e tali bisogni variano da razza a razza in modo significativo, essendo in parte dipendenti dal DNA del cane e in parte dal carattere del singolo.

Leggi anche:  Con Di.Tech la fatturazione diventa smart

E basta guardare questo video per constatare quante sfumature diverse siano presenti nelle reazioni dei nostri amici pelosi a questo scherzo divertentissimo.

Empatia a quattro zampe

I cani reagiscono alle voci umane, in particolare se di carattere emotivo, allo stesso modo delle persone
Una recente ricerca aveva messo in luce che il cane riesce a prevedere il comportamento umano a prescindere dall’addestramento ricevuto. 

Incredibilmente affascinante è l’universo della comunicazione interspecifica cane/uomo, si sa per esempio da recenti ricerche che i cani reagiscono alle voci umane a seconda dell’intonazione usata dalle persone, stabilendo un rapporto empatico con gli esseri umani. Così come un altro studio ha messo in luce che il cane riesce a prevedere il comportamento umano a prescindere dall’addestramento ricevuto.
“I cani – ha spiegato Clare Cunningham, uno degli autori di questa ricerca – sono stati selezionati attraverso il processo di domesticazione per accettare gli umani come partner sociali e, per questo motivo, sono molto bravi a interpretare il loro comportamento. Queste abilità possono essere trasmesse da una generazione a quella successiva e nel tempo diventeranno sempre più abili e capaci nel prevedere il comportamento umano”. 


  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
Categorie: Web e Social
Tags: cani