Il roaming costa troppo, il 25% degli europei spegne il telefono all’estero

Metà degli europei non utilizza il roaming all’estero per connettersi al web. Il commissario Ue Neelie Kroes si dice preoccupata

In tempo di crisi gli europei evitano di connettersi ad Internet all’estero. Eurobarometro ha stimato che il 47% dei cittadini del Vecchio Continente rinuncia al roaming e il 25% spegne direttamente lo smartphone per evitare spese non volute. Una precedente ricerca aveva stimato che addirittura l’87% degli italiani evita di navigare in Rete quando si trova fuori dai confini nazionali.

Niente Internet all’estero

Solo un europeo su 10 consulta le e-mail all’estero come se fosse in patria e uno su 20 fa la stessa cosa con i social network. Il problema non colpisce solo gli utenti finali ma anche gli operatori Tlc, che perdono 300 milioni di euro l’anno a causa delle mancato utilizzo di Internet all’estero. 

Il commissario europeo per l’agenda digitale Neelie Kroes, che ha proposto di eliminare i costi di roaming a partire da quest’anno, ha dichiarato: “Queste cifre sono impressionanti”.

Leggi anche:  EOS lancia #3DAgainstCorona per la lotta al Covid-19