Mega di Kim Dotcom accetta i pagamenti in moneta digitale Bitcoin

Il creatore di Mega ha confermato su Twitter che per aumentare lo spazio di storage si potrà pagare in Bitcoin. Nei suoi piani ci sono anche un servizio e-mail e video chat

A dimostrazione del suo essere lontano dalle istituzioni, Kim Dotcom, che ha sfidato gli hacker a trovare una falla in Mega, ha affermato su Twitter che d’ora in poi il suo servizio di storage cloud accetterà pagamenti in Bitcoin, la moneta digitale considerata la preferita dei pirati informatici. Secondo alcuni, il prossimo passo di Dotcom sarà quello di rendere ancora più completa la sua piattaforma aggiungendovi servizi come le e-mail, comunicazione vocale, video e chat.

Mega

Mega regala ai nuovi utenti 50 Gb di storage nel cloud gratuiti. Lo spazio di archiviazione si può espandere sottoscrivendo un abbonamento annuale o mensile che si potrà pagare anche in Bitcoin. Mega ad oggi conta oltre un milione di utenti. Il servizio di Kim Dotcom non è l’unico a utilizzare la moneta digitale. Anche WordPress e Reddit accettano pagamenti in questa valuta mentre Amazon, che in uno spot trasmesso in USA paragona i prezzi del proprio Kindle Fire con l’iPad, è pronto a lanciarne una propria, gli Amazon Coins.

Listino in Bitcoin

Per potere effettuare il pagamento, gli utenti dovranno recarsi su BitVoucher, dove potranno visualizzare l’attuale listino per gli abbonamenti: Mega Pro I ha 500Gb di archivio e 1 Terabyte di banda, per 0.5078 Bitcoin al mese, o 5.0827 Bitcoin annuali. Mega Pro II ha 2Tb di archivio e 4 Terabyte di banda, per 1.0161 Bitcoin al mese, o 10.1659 Bitcoin annuali. Infine Mega Pro III ha 4Tb di archivio e 8 Terabyte di banda, per 1.5245 Bitcoin al mese, o 15.2491 Bitcoin annuali. Secondo il sito della Bbc, attualmente la moneta virtuale vale poco più di 20 euro.

Leggi anche:  Festa della mamma: l’Azalea della Ricerca di Fondazione AIRC su Amazon.it