Huawei ha realizzato 18 centri di innovazione congiunti con i clienti europei

Huawei ha realizzato 18 centri di innovazione (JICs) con i più importanti operatori europei, a partire dalla prima collaborazione con Vodafone nel 2006

Grazie all’impegno dedicato alla ricerca e innovazione, Huawei condivide le più avanzate tecnologie, contribuisce al progresso tecnologico e promuove applicazioni innovative insieme ai suoi clienti europei.

Nel corso della seconda edizione degli Huawei Innovation Days, svoltisi a Milano (10 – 11 giugno), William Xu, Chief Strategy Marketing Officer di Huawei, ha commentato: “L’antica via della seta ha unito in passato la Cina all’Europa per la prima volta. Oggi la “Silicon Road” dell’industria ICT ha ridotto ulteriormente le distanze. L’ Europa gode di una lunga tradizione di innovazione, ha talenti di alto livello e opportunità di business sempre nuove. Con il suo ruolo chiave nel campo dell’innovazione in Europa, Huawei è stata in grado di lavorare congiuntamente a operatori, partner e istituzioni accademiche per raggiungere risultati vantaggiosi per tutti. Le iniziative intraprese hanno migliorato la competitività del settore ICT in Europa e sostengono l’obiettivo della Commissione Europea di costruire un mercato unico digitale e creare un’Europa sempre più connessa”.

[blockquote style=”4″]William Xu ha aggiunto: “Huawei sta diventando una vera e propria società europea; al momento conta più di 7.700 dipendenti in Europa, 850 dei quali impegnati in attività di R&D. Nei prossimi cinque anni Huawei prevede di creare 5.500 nuovi posti di lavoro in Europa, mentre il numero dei dipendenti per la ricerca aumenterà a oltre 1.700 unità”.[/blockquote]

Attualmente, Huawei ha realizzato 28 centri in collaborazione con clienti e partner in tutto il mondo, 18 dei quali in Europa, in settori come il wireless, le tecnologie di comunicazione di rete, i sistemi di supporto alle imprese, il settore energetico e le soluzioni ICT. Vodafone, BT e altri operatori di primo livello hanno premiato più volte Huawei per le innovazioni e soluzioni sviluppate in questi poli di ricerca.

Leggi anche:  Rosenberger OSI entra nella German Datacenter Association