Amazon contro Hachette: la lettera degli scrittori

Nella guerra dei prezzi tra il colosso americano e l’editore Hachette scendono in piazza 900 autori: “Se la vedano tra di loro”

Tra i due litiganti…il terzo ci rimette. Potrebbe essere racchiusa in questa frase l’ultimo atto, solo in ordine cronologico, tra Amazon e Hachette. Da una parte c’è il sito di e-commerce che chiede all’editore di abbassare il prezzo delle copie dei propri libri in versione digitale (ebook), dall’altro un soggetto che non vuole scendere a compromessi, certo della qualità delle opere che pubblica. Come sappiamo, il costo di produzione di un ebook è ovviamente minore di un libro cartaceo, ma Hachette non ne vuole sentire di applicare tariffe diverse per diversi formati, caparbia nel proporre i suoi ebook anche a 14,99 e 19,99 dollari, lo stesso prezzo che si trova in libreria. Per questo Amazon avrebbe (il condizionale è d’obbligo) messo il muso e deciso di ritorcesi direttamente contro gli scrittori che hanno pubblicato un’opera con Hachette, rifiutando di accettare i pre-ordini per alcuni titoli, mettendoli in situazione di svantaggio nei confronti delle case editrici concorrenti e ritardando, di proposito, le consegne ai clienti delle edizioni cartacee acquistate sulla piattaforma.

La lettera

Gli “authors united“, come si sono firmati i circa 900 scrittori di Hachette e non solo, hanno chiesto ad Amazon di risolvere la questione direttamente con Hachette, senza boicottare il proprio lavoro, che è poi gran parte del commercio di Amazon. “Questo genere di dispute vengono di solito risolte dalle aziende senza tirare in ballo altri soggetti – si legge nella lettera – in questo caso però Amazon ha deciso di colpire direttamente gli scrittori, con una serie di azioni che scoraggiano i clienti ad acquistare le opere prodotte dall’editore Hachette”. La lettera si chiude con l’invito a scrivere direttamente a Jeff Bezos (jeff@amazon.com) che si era già detto disposto a conoscere l’opinione dei clienti in merito alla disputa, ovvera (gioco facile) sulla possibilità che gli ebook di Hachette vengano venduti ad un prezzo minore di quello di copertina e le copie cartacee con sconti periodici. Al di là dell’ovvia risposta, sarebbe il caso di indicare anche la propria idea rispetto a ciò che scrivono i 900 autori, spiegando se si è favorevoli a meno a questo genere di ritorsioni poco eleganti e non in linea con l’etica di Amazon.

Leggi anche:  Nuove innovazioni e partnership per Salesforce Commerce