NTV rischia la chiusura e Gasparri ironizza

NTV rischia di chiudere e Gasparri ironizza

Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV) potrebbe mettere in mobilità il 30% della sua forza lavoro. Maurizio Gasparri su Twitter ha ironizzato sulla situazione

Come molte altre aziende italiane anche Nuovo Trasporto Viaggiatori (NTV) vive un momento davvero difficile. La compagnia ferroviaria ad alta velocità conosciuta per il suo treno Italo verte in una situazione finanziaria precaria e circola voce che l’azienda stia pensando di aprire la proceduta di mobilità per 300 lavoratori su un totale di oltre mille, che attualmente sono in contratto di solidarietà. Secondo il management di Nuovo Trasporto Viaggiatori, a pesare sui conti sono stati gli aumenti dei costi di gestione dovuti all’introduzione del decreto competitività del ministro dello Sviluppo, Federica Guidi.

Oltre ai conti che non quadrano, NTV ha dovuto vedersela anche con l’ironia del vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri, che ha attaccato l’azienda su Twitter. Non è comunque la prima volta che i tweet dell’esponente di Forza Italia scatenano una lunga scia di polemiche. Durante i Mondiali di Calcio in Brasile un suo messaggio offensivo nei confronti della nazionale inglese aveva suscitato reazioni di sdegno da parte di molti utenti.

NTV prepara la querela contro Gasparri

Gasparri_NTV_Twitter

“@ItaloTreno ma che promozioni, presto chiuderete”, aveva scritto Gasparri sul sito di microblogging. “Siete quasi falliti, rischioso comprare i biglietti venduti da Della Valle & Montezemolo”, ha rincarato la dose il vicepresidente del Senato.

NTV ha risposto alla provocazione dicendosi “dispiaciuta e sorpresa che il vicepresidente del Senato, una delle più importanti istituzioni del Paese, si scagli contro una società privata che faticosamente sta cercando di affermare nel trasporto ferroviario ad Alta velocità i principi della concorrenza”. L’azienda inoltre afferma di aver dato mandato ai suoi legali “di assumere ogni opportuna iniziativa” per tutelare la propria immagine e quella dei suoi clienti.

Leggi anche:  Gli Emirati Arabi Uniti vogliono che l’omicidio nel metaverso sia un vero crimine