WhatsApp fa chiudere WhatsApp Plus

WhatsApp fa chiudere WhatsApp Plus

WhatsApp ha bannato per 24 ore gli utilizzatori di WhatsApp Plus in quanto non garantisce la sicurezza dei dati. L’app ha quindi chiuso

WhatsApp, che potrebbe essere sorvegliato dalle autorità in Gran Bretagna, ha deciso di mettere un freno agli utenti Android che utilizzano client non ufficiali. Per 24 ore, coloro che utilizzano servizi come WhatsAppMD o WhatsApp Plus non potranno accedere al servizio. L’app di proprietà di Facebook, che ha superato i 700 milioni di utenti attivi mensili, ha spiegato le ragioni del provvedimento in un FAQ sottolineando come l’azienda non possa garantire che i dati degli utenti siano al sicuro.

“WhatsApp Plus non è sicuro. Scarica l’app ufficiale”

“WhatsApp Plus non è un’app sviluppata da WhatsApp né autorizzata.  – scrive il servizio di messaggistica – I creatori di WhatsApp Plus non hanno alcun rapporto con WhatsApp e noi non la supportiamo. Attenzione, WhatsApp Plus contiene codici che non garantiamo siano sicuri per i tuoi dati personali, che possono essere ceduti a terze parti senza che tu ne sappia nulla o autorizzi l’operazione. Disinstalla l’app e scarica la versione autorizzata di WhatsApp da Google Play per poter utilizzare il servizio”.

Il ban ha ovviamente scatenato numerose polemiche in Rete. Alcuni utenti sperano che il problema sia presto risolto con un hack ma altri hanno già deciso di abbandonare l’app di proprietà di Facebook per altri servizi come Telegram, che ha spesso visto salire il numero dei suoi utenti durante i blackout di WhatsApp.

Lo sviluppatore di WhatsApp Plus, Mounib Al Rifai, ha annunciato ufficialmente su Google Plus la chiusura del suo servizio anche a causa di un’ingiunzione inviatagli dai legali di WhatsApp.

Leggi anche:  Genetec annuncia una nuova versione di Security Center