IBM Watson: la prima applicazione è un giocattolo

Si chiama CogniToys ed è un pupazzo alimentato dal cervello del super computer americano per parlare con bambini e interagire con il mondo

L’azienda che ha deciso di tradurre l’intelligenza di Watson in un giocattolo è la Elemental Path. Una nuova linea di pupazzi per bambini permetterà al super computer di IBM di entrare nelle case di milioni di americani attraverso un dinosauro verde. Il giocattolo potrà interagire con le persone, avviando conversazioni e aiutandoli a crescere. CogniToys diventerà il compagno ideale di tutti i bambini stufi di sentirsi rispondere “non lo so” alle loro domande su “chi”, “cosa”, “come”, “quando” e “perché”. Per ora CogniToys è un progetto lanciato sulla piattaforma di crowfunding Kickstarter dove il limite minimo per la produzione, fissato a 50.000 dollari, è già stato superato.

Early adopters

I co-fondatori di Elemental Path, Donald Coolidge, Arthur Tu e JP Benini hanno dato inizio alla loro avventura nel mondo di Watson grazie alla vittoria in una competizione per sviluppatori che ha permesso alla prima compagnia che produce giocattoli di approcciarsi in maniera diversa al cervello del super computer di IBM. I tre hanno spiegato a TechCrunch il motivo del loro interesse verso Watson: “Oggi i ragazzi usano gli iPhone e i tablet di più di quanto facciano i loro genitori con benefici che al momento non sono chiari. Con CogniToys invece sappiamo quali sono le finalità della tecnologia che c’è dietro lo sviluppo del giocattolo”. I sostenitori possono partecipare alla realizzazione del dinosauro pagando 90 dollari per un pezzo, 190 per una coppia con spedizioni che dovrebbero partire dal prossimo 1 novembre.

Leggi anche:  I trend della trasformazione nel 2021 secondo Software AG