Facebook annuncia un sistema di pagamento su Messenger

Il servizio di instant messaging servirà non solo per spedire faccine ed emoticon ma anche soldi veri

Facebook ha annunciato ieri una nuova funzione prevista per la sua app Messenger che ha sostituito nei mesi scorsi la chat integrata nella piattaforma. Secondo quanto scrive il New York Times, gli utenti americani saranno i primi a poter sperimentare l’invio di soldi ad amici e contatti in rubrica in un modo semplice e veloce, proprio come lo è spedire una emoticon o il pollicione blu. Per funzionare c’è bisogno di associare al proprio account una carta di credito o prepagata dalla quale verranno prelevate le cifre destinate agli amici. Data la grandezza e l’importanza di Facebook la mossa, peraltro anticipata nelle scorse settimane, desta qualche preoccupazione tra esperti e semplici utenti.

Rischio hacker

Più di una volta il social network ha evidenziato la problematica di poter sfruttare tecniche di social engineering per tentare un accesso fraudolento al profilo. Cosa fermerà gli hacker e i criminali informatici intenti a intrufolarsi negli account per spedire soldi verso i propri contatti e prosciugare così le carte degli ignari navigatori? Secondo gli analisti se il nuovo sistema introdotto da Zuckerberg dovesse funzionare, Facebook potrebbe diventare un serio concorrente di Amazon o di altri siti dediti all’e-commerce. Tra una chat e l’altra sarà possibile pagare per un oggetto reale e farselo spedire a casa. Un panorama futuro non così lontano che però pone le solite questioni dell’accentramento della rete in cui un solo soggetto che fornisce più servizi arriva a gestire un potere informativo e una pesante responsabilità non solo verso chi utilizza il social ma nei confronti dell’intero sistema economico digitale.

Leggi anche:  Twitter inizia a implementare il pulsante di modifica ma non per tutti