South Italy Drupal Camp Napoli

La prima edizione del South Italy Drupal Camp, si svolgerà venerdì 12 giugno 2015, presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università Parthenope di Napoli Centro Direzionale isola C4.

Ci saranno workshop introduttivi e di approfondimento, best practice organizzative e percorsi formativi pensati per accrescere la conoscenza di Drupal che saranno suddivisi in due sessioni: Drupal Beginner e Drupal PRO.  La prima dedicata a chi vuole avvicinarsi al mondo DRUPAL, con workshop per conoscere meglio il prodotto, scoprire le potenzialità e approfondire interessanti case study.

La seconda dedicata invece alla  Formazione specialistica avanzata, grazie al contributo di sviluppatori professionisti, docenti ed esperti che illustreranno tecniche avanzate di sviluppo moduli e applicazioni con DRUPAL e faranno approfondimenti sulla versione 8 di DRUPAL.

Per registrarsi e partecipare all’evento gratuitamente occorre andare sul sito ufficiale dell’evento: sidcamp.it

Il South Italy Drupal Camp  è un appuntamento annuale, per la promozione di Drupal, organizzato da Kelyon in partnership con l’Associazione Drupal Italia e la sponsorizzazione di Hiltron, Seeweb ed Engineering.

L’evento sarà un’occasione per aziende, sviluppatori, studenti e semplici appassionati per avvicinarsi e approfondire le proprie abilità sulla piattaforma di sviluppo.

Abbiamo intervistato Gaetano Cafiero, CEO di Kelyon, società che progetta e sviluppa applicazioni Open Source e servizi per il mercato della sanità digitale e della Pubblica Amministrazione e che ha organizzato il SidCamp.

Qual è la storia di Kelyon?

Kelyon nasce dall’incontro di professionisti dell’Information & Communication Technology (ICT) che hanno deciso di utilizzare le proprie competenze e il bagaglio di esperienze accumulato in vent’anni per creare un’offerta di soluzioni software per la piccola e media impresa e la Pubblica Amministrazione Locale basate su tecnologie Open Source ed in particolare su Drupal che viene utilizzato come framework di sviluppo grazie alla sua potenza e versatilità.

Leggi anche:  OVHcloud entra a far parte di Open Invention Network

A cosa è dovuta la scelta di organizzare l’evento a Napoli?

In Italia ci sono alcuni eventi di successo ma nessuno al di sotto di Roma, pertanto sentivamo il bisogno di organizzare un evento che desse la possibilità alla community di sviluppatori e di utilizzatori di Drupal del Sud Italia di incontrarsi e confrontarsi tra loro.

L’evento è stato organizzato a Napoli sia perché riteniamo che sia più semplice aggregare le persone in una grande città ed anche perchè abbiamo ricevuto l’ospitalità gratuita dell’Università Parthenope che già da qualche tempo ha incluso Drupal all’interno del percorso formativo degli studenti grazie al lavoro dei Professori Alfredo Petrosino e Raffaele Montella sempre attenti e sensibili all’evoluzione delle tecnologie software.

Quale sarà il programma della giornata?

Il Programma è stato redatto grazie al contributo di Marco Vito Moscaritolo (aka mavimo), Presidente dell’associazione Drupal Italia.

Nella sessione Beginner ci sarà un’introduzione a Drupal, in mattinata verranno illustrate le parti principali del CMS Drupal con particolare attenzione alle componenti del core quali nodi, utenti, permessi, field, tassonomia. Verrà mostrato anche l’approccio logico alla definizione delle strutture di dati in Drupal, al fine di fornire strumenti adeguati all’approccio alla costruzione di un sito in Drupal. Nel pomeriggio si parlerà di Moduli e theming, l’attenzione verrà posta su alcuni dei moduli principali quali context, views e rules, in modo da fornire tutti gli strumenti necessari. Infine verrà trattato il theming, spiegando quale è il principio di funzionamento del sistema di temi di Drupal e come sia possibile intervenire sul presentation layer.

Nella sessione PRO invece ci saranno alcuni talk tenuti da affermati professionisti e specialisti Drupal che tratteranno i seguenti argomenti: Build your own Entity in Drupal, Managing configuration with Drupal 8, Drupal and Data visualization, Ricerche performanti con ElasticSearch sfruttando la potenza e la flessibilità del cloud, Testing Drupal (sistemi di testing per drupal, behat, phpunit, simpletest, ..)

Leggi anche:  Red Hat annuncia la disponibilità di Advanced Cluster Management per Kubernetes

Perché partecipare?

Per tre semplici motivi: arricchire le proprie competenze professionali attraverso la partecipazione a talk specialistici, condividere le proprie esperienze con gli altri membri della community e poi perché no avere accesso a nuove opportunità di lavoro.