SUSE porta Docker a un nuovo livello su SUSE Linux Enterprise Server

La soluzione open source Docker automatizza la distribuzione delle applicazioni sui sistemi Linux migliorando l’efficienza

SUSE ha annunciato importanti miglioramenti al set di strumenti dei suoi container, abbracciando Docker come componente fondamentale di SUSE Linux Enterprise Server. SUSE ora supporta interamente Docker negli ambienti di produzione e ha aggiunto un’opzione per i clienti che consente di creare localmente un registro privato per ospitare le immagini dei container in un ambiente sicuro e controllato. Questi miglioramenti rafforzano ulteriormente il ruolo di Docker come strumento per la distribuzione di applicazioni, che aiuta i clienti a migliorare sensibilmente l’efficienza operativa.

“L’avvento della virtualizzazione ha ridotto il tempo necessario per l’attivazione di un server da poche ore a pochi minuti; i container e Docker hanno ridotto ulteriormente tale tempo a pochi secondi,” afferma Gianni Sambiasi, Sales Manager di SUSE Italia. “SUSE è impegnata da tempo nello sviluppo di una tecnologia di distribuzione delle applicazioni nei container leggera ed efficiente, che ha visto l’introduzione di Docker in SUSE Linux Enterprise Server 12 l’anno scorso e il nostro supporto continuo per i container Linux in SUSE Linux Enterprise Server 11 negli anni precedenti. Questo è un altro esempio dell’impegno di SUSE nel fornire tecnologie innovative ai clienti.

Interamente supportata come parte di SUSE Linux Enterprise Server 12, la soluzione Docker di SUSE ideale per le aziende migliora l’efficienza operativa ed è accompagnata da strumenti facili da usare che consentono di creare, distribuire e gestire i container.

SUSE fornisce immagini predefinite provenienti da un’origine verificata e attendibile. Inoltre, i clienti possono creare localmente un registro protetto dal firewall aziendale, che riduce al minimo l’esposizione ad attacchi dannosi e consente di controllare meglio la proprietà intellettuale. Portus, uno strumento di autorizzazione front-end open source per un registro Docker creato localmente, aumenta la sicurezza e la produttività degli utenti.

Leggi anche:  Red Hat annuncia la disponibilità di Advanced Cluster Management per Kubernetes

Come parti integranti di SUSE Linux Enterprise Server, Docker e i container offrono ulteriori opzioni di virtualizzazione per migliorare l’efficienza operativa. SUSE Linux Enterprise Server include gli hypervisor Xen e KVM ed è il sistema operativo guest ideale per gli ambienti virtuali e cloud. Con l’aggiunta di Docker i clienti possono creare, spedire ed eseguire applicazioni containerizzate su SUSE Linux Enterprise Server in ambienti fisici, virtuali o cloud.

L’efficiente framework di gestione YaST fornisce una semplice panoramica delle immagini Docker disponibili e consente ai clienti di gestire e controllare facilmente i container Docker. Inoltre, lo strumento di creazione delle immagini KIWI è stato ampliato per supportare il formato di creazione delle immagini Docker.

Thomas Brottrager, Responsabile IT presso l’azienda manifatturiera STIA Holzindustrie GmbH, afferma: “Con lo strumento Docker incluso in SUSE Linux Enterprise Server abbiamo potuto ridurre il numero delle macchine virtuali necessarie per la gestione nel nostro ambiente di sviluppo. Ciò ci ha consentito di ottenere notevoli risparmi nell’amministrazione del sistema.”