Addio password, basterà un selfie

L’arte dell’autoscatto potrebbe presto diventare necessaria per fare acquisti online. Ecco in che modo

MasterCard ha in mente un programma pilota per rivoluzionare i metodi di pagamento online. Gli utenti potranno scattarsi una foto con la webcam, o il cellulare, e il sistema riconoscerà il legittimo proprietario del conto da cui prelevare il denaro. Troppo fantascientifico? Forse ma presto tutto ciò potrebbe essere realtà. L’emittente di carte di credito spera che il selfie possa diventare un metodo più sicuro di autenticarsi online piuttosto che un vezzo, peraltro non ben visto da tutti, per giovani e adolescenti (ma non solo) che girano per la città con il famoso bastoncino amico degli smartphone.

Le password siamo noi

“Vogliamo identificare le persone per quello che realmente sono e non per una stringa numerica da ricordare – ha detto alla CNN Ajay Bhalla, Presidente delle Enterprise Security Solutions di Mastercard – abbiamo troppe password da ricordare e questo crea un problema di sovrapposizione per clienti e negozi digitali”. La volontà di Mastercard è quella di accelerare sull’adozione di nuovi strumenti di riconoscimento sul web. Anni fa aveva introdotto il SecureCode per verificare l’identità di un utente prima che la transazione online fosse completata ma anche lì ad entrare in gioco erano sequenze alfanumeriche. La convinzione è che le nuove generazioni sono propense a scattarsi selfie ovunque, figuriamoci se dovessero riscontrare problemi nel farlo per concludere un acquisto in rete. “Sarà magnifico, tutti vorranno adottarlo” – ha concluso Bahalla. Tutti quelli con una Mastercard ovviamente.

Leggi anche:  SQS, certificazione ad alto livello per l’infosecurity