Facebook prova il suo assistente virtuale

Nella corsa al miglior assistente virtuale tra Apple, Google e Microsoft ora si inserisce anche il social network

Facebook sarebbe in procinto di lanciare la sua intelligenza virtuale come assistente per gli utenti. Questo è quanto afferma il sito The Information che dice di sapere anche il nome dello Zuckerberg digitale che si chiamerebbe Moneypenny. Si tratta di una funzione che dovrebbe essere inclusa nell’app Messenger e con cui gli iscritti potrebbero fare domande alla rete degli amici reali con l’assistente capace di fare da intermediario tra le parti. Le finalità principali sarebbero legate al commercio elettronico e quindi più che i vari Siri, Google Now e Cortana, a preoccuparsi sul serio dovrebbe essere Amazon.

Gli sviluppi futuri

Ma a quanto pare l’e-commerce potrebbe essere solo la rampa di lancio di Moneypenny. Gli esperti sono convinti infatti che Facebook sia intenzionato ad integrare un assistente personale che possa compiere molte più altre operazioni per gli utenti, tra cui postare qualcosa con la voce, aprire la chat e digitare del testo o fare domande più generali riguardo la piattaforma. Un contesto che si inserirebbe alla perfezione all’interno dell’apertura al Graph Search, ovvero alla possibilità di fare ricerche semantiche all’interno del sito. La funzione è parzialmente attiva negli Stati Uniti mentre in Europa si attendono ancora sviluppi a riguardo.

Leggi anche:  A SAP NOW 2021 è tempo di Rock Innovation per nuove performance d’impresa più digitali e sostenibili