Wikipedia blocca quasi 400 redattori ricattatori

Wikipedia ha bloccato 381 account di persone che chiedevano centinaia di sterline per non modificare negativamente le pagine di imprenditori e celebrità

Nonostante si stimi che abbia perso oltre 300 milioni di utenti, Wikipedia rimane l’enciclopedia online più consultata al mondo. Le pagine della piattaforma di proprietà di Wikimedia Foundation sono diventate un punto di riferimento per coloro che cercano informazioni sul web ed è anche un’utile strumento di business per farsi conoscere dalla platea della Rete. Secondo quanto riferisce il quotidiano britannico Indipendent, alcuni redattori hanno approfittato della libertà a loro concessa per ricattare piccoli imprenditori e celebrità.

Bloccati i truffatori di Wikipedia

Wikipedia, che un artista statunitense ha trasformato in un’enciclopedia cartacea, ha bloccato nel Regno Unito circa 381 account legato ad un “gruppo coordinato” di truffatori. Grazie all’operazione “Orangemoody”, l’enciclopedia online avrebbe scoperto che queste persone ricattavano piccole aziende e celebrità di calibro minore chiedendo centinaia di sterline per non modificare le loro pagine con informazioni false e negative. Wikipedia, che riceve in media dalle 25mila alle 60mila richieste al secondo di aggiornamento delle pagine, avrebbe rimosso circa 210 articoli redatti dai truffatori. La piattaforma ha dichiarato di aver ben 250mila persone al suo servizio per proteggere l’autenticità dei contenuti ma controllare oltre 35 milioni di pagine in 280 lingue diverse è un’impresa davvero titanica.

Leggi anche:  EOS lancia #3DAgainstCorona per la lotta al Covid-19