Facebook Reactions: 6 sfumature di “Mi piace”

Parte oggi da Irlanda e Spagna la nuova sperimentazione del social network che con nuove emoticons analizzerà meglio le nostre sensazioni

Alla fine il tasto “non mi piace” è arrivato, e non solo lui. Parte oggi da Spagna e Irlanda una nuova sperimentazione di Facebook che al fianco del famoso pollicione permette di inserire altri sei stati d’animo con cui descrivere come ci si sente dinanzi ad un post, una news, una foto o un video. Lo scopo di Zuckerberg è duplice: prima di tutto ampliare la gamma di giudizi possibili nelle mani degli iscritti e poi profilare meglio le azioni compiute sulla piattaforma, andando oltre il semplice like. Certo ci sarà da capire quanto le sei iconcine extra saranno utilizzate al posto del “mi piace” ma i tempi sembrano maturi per andare oltre la monofunzione.

loghi

Tutte le reazioni

Non a caso la novità di Facebook è racchiusa in una sola parola “Reactions”, ovvero diverse reazioni  con cui descrivere come ci si sente dopo aver navigato tra i contenuti mostrati sul news feed. Non si tratta solo di un orpello grafico: sotto ogni icona comparirà il numero progressivo di quanti amici hanno scelto la stessa emoticon e così si favorirà il dibattito su un certo argomento; il risultato? Engagement alle stelle e un totale ringiovanimento di una piattaforma che sembrava aver chiesto tutto ai suoi iscritti e invece riparte quasi da zero, come fosse nuova di zecca.

Leggi anche:  Spotify si aggiorna e copia TikTok