Faraday Future, l’azienda che costruisce in segreto la Apple Car

Aumentano le voci circa la costruzione del veicolo elettronico già nei pensieri del compianto Steve Jobs

TI PIACE QUESTO ARTICOLO?

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato.

Che Apple abbia in progetto di realizzare un’auto col proprio marchio è chiaro, anche grazie ai numerosi rumors che viaggiano in rete da mesi. Meno evidente il nome che starebbe collaborando con l’azienda di Tim Cook per rendere concreto uno dei progetti di Steve Jobs prima della sua dipartita forzata dal colosso di Cupertino. Negli Stati Uniti è uno il nome che secondo molti sarebbe da accostare alla Apple Car: Faraday Future. La costruttrice, divenuta famosa all’inizio di quest’anno per essersi posta come competitor di Tesla ha rivelato un piano che prevede un investimento di 1 miliardo di dollari per la costruzione di diverse aree di produzione in California, Georgia, Louisiana e Nevada.

Cosa c’entra Apple?

Fin qui tutto normale, sono tanti i magnati che cercano di salire a bordo del cargo delle auto elettriche, vero business automotive del prossimo futuro. Eppure c’è una connessione ben precisa. Nell’ottica di accelerare i propri progetti, Faraday starebbe assumendo diversi ex-impiegati di Tesla, proprio come avrebbe fatto Apple a partire da gennaio, stando ad un report del New York Post. La stessa testata americana avrebbe avanzato dei dubbi sul mistero che circonda il nome del CEO di Faraday Future, che pare essere un executive di Apple, attivo su entrambi i fronti. Ma non è tutto: da Cupertino arriverebbe anche parte del bottino che Faraday utilizzerebbe per costruire le fabbriche negli USA, oltre ad un fondo gentilmente offerto da Jia Yueting, miliardario imprenditore cinese del settore gaming.

Leggi anche:  BauWatch chiude il primo anno di attività in Italia con uno sguardo al futuro fra sostenibilità e rigenerazione urbana