Professioni del settore ICT in crescita nel 2016: boom di offerte a Berlino

professioni it

Le ultime statistiche mostrano che il 2016 vede crescere le professioni legate al mondo dell’ICT e delle nuove tecnologie, in particolare le figure manageriali più richieste sono quelle legate al mondo del web.

Il settore delle multinazionali e delle grandi imprese vede in particolare uno sviluppo delle figure manageriali legate al digitale, all’innovazione e ai big data. Non stupisce infatti che grandi aziende come Zalando o Visual Meta stiano portando avanti attività di recruiting per risorse italiane e internazionali alla ricerca di figure che abbiano skill proprio nel settore digitale. Entrambe queste aziende hanno i loro headquarter a Berlino, una città che ospita moltissimi italiani, in particolare giovani talenti che vengono accolti in un ambiente dinamico e in continua crescita. La Germania è infatti uno dei paesi che registra il maggior numero di offerte di lavoro rivolte agli italiani, che si rispecchia in un tasso di disoccupazione particolarmente basso, del 6,3%, rispetto alla media del 10,7% dei paesi dell’Eurozona.

Ma quali sono le figure più ricercate nel settore e-commerce? Ecco alcuni esempi:

E-commerce manager. Si tratta di una figura molto completa che non solo definisce le strategie di vendita, ma supervisiona anche gli obiettivi di vendita e possiede ottime competenze digitali. La figura si occupa infatti di assicurare la presenza dell’e-commerce su tutti i canali online inclusi i dispositivi mobili che negli ultimi anno stanno acquistando un ruolo sempre più centrale.

Country retail manager. Oggi questa figura si è molto evoluta rispetto a un tempo. Non si occupa più solamente della parte retail finanziaria, ma segue anche la parte retail strategica e di merchandising.

Leggi anche:  E' nata Bosch.IO, focus su IoT ed esperienza digitale

Digital PR manager. Un’altra figura molto importante nel settore e-commerce è quella del PR manager ovvero la persona che si occupa di gestire i canali on-line dell’azienda per le pubbliche relazioni e strategie di comunicazione. A questa figura si affiancano anche quelle altrettanto importanti del Social media manager e del Web content manager.

Web content manager. È colui che cura i contenuti del sito e-commerce, dalle schede prodotto a eventuali rubriche e articoli dell’area editoriale (blog, magazine). Oltre ad avere un’ approfondita conoscenza del settore di competenza dell’e-commerce, il web content manager deve avere competenze SEO per la realizzazione di contenuti ottimizzati per i motori di ricerca che rendano appunto l’e-commerce più rilevante per le ricerche degli utenti.

Logistic manager. È una delle figure centrali che si occupa appunto della parte logistica ovvero della fornitura e della distribuzione delle merci. Ha mansioni sia tecniche (servizi tecnici, impianti, trasporti…) che gestionali (reportistica, gestione budget).

Product development manager. Si occupa dello sviluppo del prodotto in tutte le sue fasi dal monitoraggio delle opinioni dei consumatori ai test sui prodotti. È una figura che richiede un profilo tecnico molto forte.

Online marketing manager. Coordina le figure del reparto web: SEO, SEM, Social Media e Digital PR e assicura che tutti i reparti digital perseguano gli stessi obiettivi di marketing.

Insomma digital skills e disponibilità a trasferirsi all’estero, sembrano essere le parole chiave per i lavori del futuro. Noi italiani siamo pronti per tutto questo?