Cortana non farà più ricerche tramite Google

cortana bng edge google

Microsoft annuncia che Cortana utilizzerà solo Bing ed Edge per le ricerche online e non sarà più compatibile con Chrome e Google

Da oggi non sarà più possibile costringere Cortana a effettuare ricerche online tramite Google. L’annuncio arriva direttamente da Microsoft con un post sul blog dedicato al proprio assistente vocale. D’ora in poi il software di Redmond utilizzerà solamente Bing ed Edge, che attualmente non supporta più Flash e presto integrerà le estensioni. Su Windows 10 sarà comunque possibile scegliere il proprio navigatore e motore di ricerca preferito. “Abbiamo ravvisato che alcuni programmi aggirano la progettazione di Windows 10 per reindirizzare gli utenti ad altri motori di ricerca che non sono stati pensati per Cortana. – scrive Microsoft – Il risultato per gli utenti è un’esperienza del servizio compromessa e meno affidabile”.

La novità serve quindi ad allinearsi alle scelte di Google e Apple, che fanno la stessa cosa rispettivamente con Google Now e Siri, e per offrire all’utente una migliore esperienza d’uso. Cortana è infatti stato sviluppato appositamente per lavorare con gli altri servizi presenti su Windows 10 e per questo risulterebbe meno efficiente se utilizzato in tandem con piattaforme concorrenti. Microsoft ha infatti illustrato nel suo post alcune operazioni che il suo assistente vocale non può eseguire tramite Google: “Cerca ‘Bluetooth non funziona’ nella casella Cortana: Bing proporrà un tutorial di supporto disponibile solo su Windows 10 come risultato di ricerca Bing”.

Leggi anche:  Zucchetti in Qatar per la “2021 Fifa Arab Cup”