Luglio, i giri di poltrona dell’ICT

i giri di poltrona nel lavoro ict

JACK CHEN

Forte dei suoi di 25 anni e più di esperienza nel comparto delle telecomunicazioni, ha ottenuto la nomina di chief executive officer di Alcatel-Lucent Enterprise (ALE), in sostituzione di Jeff Ma, CEO ad interim, che rimane membro del consiglio di amministrazione di ALE Holdings. Prima di tale nomina, Chen ha condotto per Alcatel-Lucent le aree geografiche APAC e Cina, mentre in precedenza è stato executive vice president di Alcatel Shanghai Bell (ASB).

VEMURI, U. BURNS

Gestiranno le due nuove entità distinte che nasceranno al termine del processo di separazione di Xerox. Ashok Vemuri, CEO di Xerox Business Services, LLC ed executive vice president di Xerox Corporation, diverrà CEO e direttore della società di business process outsourcing. Ursula Burns, attuale presidente e amministratore delegato di Xerox, sarà invece il presidente del Consiglio di Amministrazione della realtà di document technology e document outsourcing.

GEORGES MILLET

Suo l’incarico di vice president EMEA channel sales, Solutions Group di PTC al posto di Heinz Hempert, divenuto vice president worldwide channel enterprise solutions. Millet, che vanta posizioni di primo piano a livello europeo in ShoreTel, LifeSize-Logitech, McAfee e Autodesk, ha dalla sua trascorsi ventennali nelle tecnologie software aziendali e di canale, in cui spiccano 10 anni di attività spesi nella vendita di soluzioni in abbonamento e SaaS fondate su cloud.

GIANLUCA ATTURA

Selta lo ha scelto per affidargli l’incarico di amministratore delegato, confermando altresì Carlo Tagliaferri alla propria presidenza. Laureato in ingegneria negli Stati Uniti, 49 anni, Attura può vantare nel suo curriculum professionale ruoli di responsabilità crescente in Italia e all’estero, in società di primo piano del settore ICT, fra cui si evidenziano Accenture, Siemens, Avaya Italia ed Eustema, oltre a varie esperienze in campo associativo.

Leggi anche:  Cedacri ottiene la conferma dello Standard PCI-DSS

FABIO MELONI

è entrato a far parte di Dedagroup, nominato general manager della nuova business unit Public Sector & Utilities. A favore di Meloni, 44 anni, romano, laureato in ingegneria, ha giocato il suo pluriennale percorso di carriera nel contesto della Business Technology Consultancy e della Digital Transformation in ambito pubblico, maturato in realtà aziendali del livello di Accenture, Business Integration Partners e Avanade, dalla quale proviene.

ELIO CATANIA

Con la confermata presidenza per il biennio 2016-2018, il suo è il secondo mandato consecutivo alla guida di Confindustria Digitale, la federazione delle imprese dell’Information & Communication Technology operanti in Italia. Assieme a quella di Catania, l’assemblea ha contestualmente proceduto anche alla nomina di Dina Ravera (presidente di Asstel) a vicepresidente vicario e a quella dei 20 componenti del consiglio generale.

ANTONIO GRIOLI

C’è anche il suo nome a comporre il nuovo consiglio generale 2016-2020 di Assinform, l’associazione nazionale delle maggiori realtà operanti nell’Information Technology e presenti in Italia. Una riconferma, quella di Grioli, presidente del comitato direttivo di Zucchetti, fra i 33 consiglieri facenti parte dell’associazione, che si affianca a quella di Giuseppe Spernicelli, dell’ufficio legale di Zucchetti, anch’egli rieletto nei probiviri della stessa Assinform.