Apple lavora per risolvere il bug dello spam sul Calendario

apple spam

Apple ha riscontrato un problema di spam all’interno dell’app Calendario e sta studiando una patch per risolverlo

In questi giorni diversi utenti Apple avranno sicuramente visto apparire strani messaggi pubblicitari all’interno dell’app Calendario su Mac e iPhone. All’interno di questi reminder sono contenuti inviti a offerte promozionali d’acquisto su vari prodotti totalmente non richiesti. Il problema risiederebbe in un bug di iCloud su cui l’azienda di Cupertino, che pare abbia brevettato un modello di Apple Watch dal design rotondo, si sarebbe già messa a lavoro. La conferma arriva da un comunicato firmato da un portavoce di Apple e pubblicato da iMore: “Ci spiace che alcuni nostri utenti stiano ricevendo inviti di spam sul calendario. Stiamo attivamente lavorando per risolvere la questione e bloccare i mittenti sospetti e lo spam negli inviti inoltrati”.

In attesa che la Mela risolva definitivamente il problema, è possibile ridurne gli effetti con qualche semplice accorgimento. Il primo passo prevede l’invio degli inviti da iCloud alla e-mail senza passare dalla sincronizzazione tramite Calendario. Per eseguire questa operazione è sufficiente collegarsi alla versione desktop della nuvola di Cupertino e selezionare l’apposita sezione nelle preferenze avanzate. Fatto questo basterà segnare come spam i messaggi pubblicitari indesiderati nella propria casella di posta affinché il sistema li ignori in futuro. Altrimenti, l’utente potrà creare un secondo calendario in cui inserire tutti gli inviti non richiesti per poi cancellarlo.

Leggi anche:  Ricerca Ricoh: produttività e motivazione passano dall’innovazione tecnologica