Nest Labs lancia la prima videocamera con l’Intelligenza Artificiale di Google

Ecco perché Nest ridurrà lo streaming delle webcam

La casa diventa più smart con Nest Cam IQ, il nuovo dispositivo dotato di un sensore 4K e di alcune funzioni di sicurezza esclusive

Una videocamera che segnerà la fine del vecchio modo di intendere la sorveglianza domestica, in favore di sistemi realmente futuristici. Nest Cam IQ è il primo dispositivo di sorveglianza che integra al suo interno una serie di funzionalità derivanti direttamente dalla piattaforma di sviluppo AI di Google, la compagnia che nel 2014 ha acquisito Nest Labs, già conosciuta quale produttrice del famoso termostato connesso. L’obiettivo perseguito con Cam IQ è lo stesso: permettere a tutti di dotarsi si apparecchi avanzati, che portino davvero dentro le mura di casa il concetto di IoT come supporto concreto alle attività quotidiane, soprattutto quando l’inquilino è fuori. Se finora tutto si riduceva al poter controllare e gestire la temperatura in casa o la quantità di sostanze nocive presenti, ora è la sicurezza a beneficiare della tecnologia dei Labs.

Cosa può fare

In cosa cambia Nest Cam IQ dalla mole di competitor già in vendita? La collaborazione con i Google Labs si traduce nella presenza di un algoritmo che può effettuare uno zoom quando rileva una presenza estranea in casa, seguendo i movimenti lungo una visuale di 130 gradi attraverso il suo sensore da 8 megapixel che registra video in 4K. Il bello è che la camera può distinguere tra persona e persona e persino accorgersi se quello che ha davanti è un animale, così da non allarmare inutilmente gli utenti. Facciamo un esempio: si lasciano i figli a casa con i nonni, allora si può insegnare al device che le persone attualmente in giro non sono un pericolo e dunque non c’è bisogno di inviare notifiche a ripetizione quando uno di questi si muove per gli ambienti monitorati (come succede con le telecamere attuali). Ogni registrazione viene poi conservata sui server della compagnia in modo sicuro e resa accessibile tramite un servizio in cloud. Il prodotto arriverà il 28 giugno al prezzo di 349 euro mentre la nuvola di Nest Aware richiede un canone di 10 euro mensili o 100 euro per un intero anno.

Leggi anche:  Pronti per la fase 2. Parole d’ordine contingentamento e termo misurazione diventano Smart.