Twitter studia nuovi strumenti contro le fake news

La truffa del finto help desk spopola su Twitter

Twitter starebbe pensando di contrassegnare le fake news ma non è chiaro se saranno gli utenti o l’AI a farlo

Il problema delle fake news non riguarda solo Facebook e YouTube ma anche Twitter. Recentemente in Germania è stata approvata una legge chiamata Network Enforcement Act che prevede multe molto salate nel caso non vengano eliminati tempestivamente i contenuti illegali, bufale e incitamenti all’odio. La sanzione massima può arrivare a 50 milioni di euro nel caso la piattaforma non provveda a rimuovere i post incriminati entro 24 ore dalla segnalazione. La stessa legge è stata profondamente criticata da Facebook perché stabilirebbe criteri arbitrari per quanto riguarda cosa sia da ritenere illecito o meno.

Stando a quanto riporta il Washington Post, Twitter starebbe lavorando a una nuova funzione per segnalare le bufale diffuse tramite tweet. Nello specifico si tratterebbe di una sorta di pulsante all’interno del menù che contrassegna il contenuto come falso o in violazione delle policy del sito di microblogging. Al momento lo strumento è ancora in fase sperimentale e non è chiaro se Twitter chiederà agli stessi utenti a contribuire alla verifica della veridicità del contenuto o se il processo avverrà automaticamente utilizzando una qualche forma di intelligenza artificiale. Nel frattempo, Facebook ha stilato un decalogo per identificare le fake news mentre Google, che ha aggiornato il suo servizio proprio per combattere le bufale, ha lanciato una piattaforma che insegna ai bambini a porre massima attenzione a quello che leggono sul web.

Leggi anche:  Meta apre l'accesso alla sua piattaforma social VR Horizon Worlds