Il Galaxy S9 potrebbe arrivare a gennaio

In anticipo rispetto alle edizioni passate Samsung avrebbe intenzione di lanciare il nuovo smartphone a ridosso del Natale. Ecco perché

Un’indiscrezione che potrebbe stravolgere le tempistiche di tutto il mondo smartphone. Samsung avrebbe intenzione di presentare già il prossimo gennaio il Galaxy S9, successore del rivoluzionario S8. A dirlo sono alcune fonti vicine all’azienda, secondo cui la spedizione degli schermi OLED, previsti per il nuovo dispositivo, comincerà già a novembre, permettendo così un assemblaggio in tempo per i primi mesi dell’anno. A questo punto, la compagnia coreana potrà annunciare il telefonino con oltre un mese di anticipo rispetto al Galaxy S8, con disponibilità di qualche settimana e comunque entro la metà di febbraio. Perché tanta fretta? Semplice: a ottobre nei negozi ci sarà l’iPhone 8, modello di punta di Apple, che ci si aspetta rappresenti un cambio di passo per Cupertino in termini di vendita a livello globale.

Strategia preparatoria

Contrastare la novità della Mela non sarà semplice e per questo i piani di supremazia di Samsung prevedono un minor lasso di tempo dall’arrivo del concorrente nei negozi e la contromisura Galaxy. Nonostante ciò, Apple avrebbe comunque quattro mesi di vantaggio, tanti soprattutto se si pensa che il grosso delle vendite avviene a ridosso della presentazione e in fase di pre-ordine. La mossa è poi opinabile visto che, anche in Italia, gli smartphone di punta portati a casa con un contratto operatore prevedono non meno di 24 mesi di canone. Considerando la tradizionale disponibilità primaverile, anche chi ha acquistato un Galaxy S7 o S7 Edge nel 2016, aspettando magari l’S9, non potrà goderne prima della scadenza. Insomma non vediamo reali benefici dietro l’operazione, per quanto plausibile sia.

Leggi anche:  Il nuovo Samsung Galaxy A51 5G arriva in Italia