Arriva BuzMi, centralino virtuale per le PMI

Italia banco di prova europeo per il lancio della nuova offerta Orange Business Services

Un’offerta chiara – tariffe, contenuti, tagli – senza costi nascosti e senza vincoli. E’ questo il biglietto da visita con cui Orange – uno dei maggiori operatori mondiali di telecomunicazioni con un volume d’affari pari a 40,92 miliardi di euro nel 2016 e 263 milioni di clienti in 29 paesi (dati aggiornati al 31 dicembre 2016) – si presenta al pubblico delle PMI italiane al quale indirizza BuzMi la nuova applicazione di comunicazione aziendale che riunisce voce, unified inbox, messaggistica istantanea e collaboration da ogni dispositivo, in mobilità e in cloud.

Caratteristiche della soluzione

Presentata in anteprima a Milano, BuzMi nasce per rispondere alle esigenze tipiche delle nuove modalità di lavoro offerte dalla trasformazione digitale: crescente mobilità di collaboratori e partner, ricerca costante di aumento di produttività ed efficienza, modalità di gestione e controllo avanzati. BuzMi è un servizio OTT di comunicazione (chiamate, fisso e mobile) e collaborazione erogato in modalità SaaS basata su tecnologia cloud di MiTel, partner storico di Orange. La soluzione, attivabile da smartphone, laptop e tablet tramite connessione a Internet, riunisce tutti gli strumenti di comunicazione in una singola App e consente la gestione della voce e della messaggistica istantanea da un solo dispositivo.

«Un’applicazione che fornisce Real-Time Collaboration estesa oltre l’ufficio fisico. Con una sola interfaccia – indipendentemente dal dispositivo utilizzato – semplice da usare e gestire. Uno strumento flessibile per la forza lavoro sempre in movimento delle piccole e medie imprese di tutta Italia. Perfetto per supportare la digital transformation all’opera in ogni area del business» afferma Fabrice De Windt, Senior Vice President Europe at Orange Business Services.

Leggi anche:  Ottimizzare le comunicazioni aziendali nella “nuova normalità”

Articolazione dell’offerta

BuzMi di Orange Business Services viene offerta in tre tagli commerciali: Essential, Premium Domestic e Premium International. Tutte le offerte comprendono 300 minuti al mese di conversazioni telefoniche per utente, quota questa condivisibile con tutti gli utenti aziendali, utilizzabile per intero senza sprechi. Si parte dai dieci euro mensili della versione Essential, un pacchetto che copre tutte le esigenze di base, ai venti per Premium domestic che comprende softphone application, mobile app, sino a quattro device connessi, unified inbox, Im/presence e web portal. Sino ad arrivare ai 25 dell’offerta Premium international, estesa per i servizi voce ai collegamenti internazionali. A ognuna delle offerte è possibile aggiungere minuti di conversazioni o servizi aggiuntivi, monitorabili grazie a dashboard intuitive dal cliente che così può avere in ogni momento sotto controllo consumi e livello dei costi. Il tutto con un unico contratto senza vincoli di durata e senza alcuna manutenzione del software.

Italia banco di prova

“Una formula all inclusive studiata per le PMI italiane. Che vogliono salire sul treno della trasformazione digitale. Abbiamo scelto l’Italia, un mercato per noi da sempre strategico, come primo paese per il lancio di BuzMI” afferma Jean-Paul Balhi, Agility & Transformation Chief Architect, Orange Business Services. La commercializzazione del nuovo centralino virtuale BuzMI Orange così come i servizi di collaboration sono erogati in partnership con Mitel, già presente in Italia con un’offerta consolidata e una clientela estesa, e la sua rete di agenzie e partner sul territorio.