HTC lancia il visore Vive Pro

La taiwanese è pienamente nel loop della realtà virtuale considerata oramai parte integrante dell’intrattenimento multimediale domestico

Quando qualche anno fa HTC aveva ammesso di voler puntare più sulla realtà virtuale che sugli smartphone in molti ne decretavano già un anticipato insuccesso. E invece, dopo trimestri in continua crescita, oggi Vive è il visore che più degli altri ha contribuito a rendere il VR domestico una realtà concreta. A differenza del concorrente Rift di Oculus, quello di HTC è un accessorio che permette di muoversi liberamente (o quasi) in uno spazio virtuale, aprendo a una serie di utilizzi che vanno oltre lo stare fermo su una sedia a saltellare su blocchi piramidali impersonando una volpe frenetica.

Non per sminuire il lavoro di Oculus, ma la vastità della fruizione dei Vive va davvero oltre ogni alternativa. Certo, c’è sempre il piccolo dettaglio della necessità di un computer con i fiocchi per immergersi nel 3D senza compromessi ma col passare del tempo desktop e notebook top di gamma diventeranno sempre più una normalità in un mondo digitale che per forza di cose innalza il livello qualitativo dei contenuti che veicola.

Nuova linfa al VR

Al CES di Las Vegas HTC ha presentato Vive Pro, la seconda generazione dei suoi famosi visori. In quanto dispositivo nato dopo mesi di prove e sperimentazioni, il Pro è sicuramente un prodotto che sposta più in là i livelli qualitativi introdotti dal fratello maggiore. Qui troviamo due display OLED che, insieme, offrono una risoluzione pari a 2.880 X 1.600 pixel, ovvero il 78% di più di quella originale, in grado dunque di riprodurre immagini in maniera sempre più reale. Se la quasi totalità dell’esperienza VR passa dallo schermo, una buona parte di un contenuto apprezzato va anche all’audio. Ecco perché la società ha deciso di dotare i Vive Pro di un sistema audio con doppio microfono con cancellazione del rumore, così da rendere la comunicazione online migliore e priva di interferenze.

“C’è bisogno di donare agli appassionati del VR un’esperienza ludica premium – ha detto Daniel O’Brien, general manager della divisione americana – Vive Pro offre un upgrade immediato verso la fruizione virtuale, ottima non solo per gli utenti consumer ma anche il mondo dei professionisti ed enterprise”. Non si hanno notizie su prezzo di vendita e disponibilità ma è probabile che non si dovrà attendere molto per acquistarne un paio online.

Leggi anche:  Aerospazio: tecnologia Exprivia per il satellite Copernicus che monitora livello del mare