GDPR e il primo manuale per le piccole imprese

GDPR

A tre mesi dall’entrata in vigore del GDPR le grandi imprese si sono mosse da tempo e si vedono già i frutti del loro lavoro, Per il 99,9% delle piccole e medie imprese invece non hanno ancora nel radar il regolamento Europeo per la protezione dei dati personali.

Il timore è che il GDPR impedisca di svolgere alcune attività aziendali. In realtà di rado è così. IlGDPR richiede soprattutto di riflettere e documentare. Un lavoro che solo fino a un certo punto si può delegare all’avvocato (pensiamo ai costi) o al tecnico informatico.

È disponibile il primo manuale dedicato al GDPR per le piccole e medie imprese Si intitola . Cosa devono davvero fare le piccole imprese per adeguarsi al Regolamento europeo per la protezione dei dati personali (RGPD 2016/679).

Il suo autore, il giornalista e divulgatore Alberto Pattono, membro del Clusit e socio di Federprivacy ha azzerato il legalese, è partito dal punto di vista dell’imprenditore e si è concentrato su quello che davvero interessa alle PMI. Nelle sue 104 pagine contiene esempi molto chiari: modulistica, contratti-tipo, privacy policy e impact assessment, nonché una check list e un test di autovalutazione.

[amazon_textlink asin=’B079V3BFSX’ text=’GDPR. Lo stretto indispensabile per le PMI’ template=’ProductLink’ store=’dmo0e-21′ marketplace=’IT’ link_id=’ff71f509-1e08-11e8-af72-59c67cbf76f6′]

[spacer color=”8BC234″ icon=”fa-info” style=”1″]

Data Manager mette a disposizione un White Paper a download gratuito sul GDPR.

Un documento completo per affrontare in maniera esaustiva tutto ciò che c’è da sapere per essere in regola

Clicca qui per scaricarlo gratuitamente

[spacer color=”8BC234″ icon=”fa-info” style=”1″]

Leggi anche:  Security Summit 2022: appuntamento a Verona il 4 ottobre