Valve rimuove i contenuti sessuali da Steam poi fa marcia indietro

Steam usa l’IA per raccomandare i migliori giochi

Valve ha chiesto ad alcuni sviluppatori di rimuovere i contenuti di carattere erotico dai giochi presenti su Steam ma poi rivede la sua posizione

Il sesso è un argomento complicato da gestire per le aziende del web quando non operano specificatamente in questo campo. Per Valve ad esempio si è rivelato un problema che l’ha portata a essere aspramente criticata anche se non per il motivo che si aspettava. Ieri la software house diventata famosa per Half-Life ha inviato una e-mail ad alcuni degli sviluppatori che mettono i loro giochi a disposizione su Steam invitandoli a rimuovere i contenuti a carattere sessuale dai loro prodotti entro due settimane. Si parla di titoli di dating simulator e visual novel con riferimenti soft porn come HunieDey e Tentacle Games. Se questa operazione non fosse stata completata entro i tempi previsti, i giochi sarebbero stati eliminati dal catalogo della piattaforma per il gaming, che ora deve vedersela non solo con la concorrenza di Amazon ma anche con quella di Steam.

La decisione di Valve ha suscitato un certo malcontento non solo tra le aziende che si occupano di videogiochi ma anche tra i gamer, che ovviamente hanno espresso la loro irritazione sui social network. La software house oggi ha usato toni più accomodanti sul tema della pornografia e in una seconda e-mail ha sostanzialmente rinnegato il contenuto della prima missiva. Valve ha infatti promesso che ogni situazione verrà valutata in modo approfondito caso per caso. Solo i contenuti ritenuti offensivi e dichiaratamente pornografici verranno censurati da Steam. Questa trasparenza da parte dell’azienda è stata molto apprezzata dagli sviluppatori.

Leggi anche:  Musk ci ripensa, niente Bitcoin per comprare le Tesla