Indra nomina Davide Celli Responsabile Mercato Financial Services

Il manager entra con l’obiettivo di ampliare il portfolio di soluzioni e servizi nei settori bancario e assicurativo, in particolare per quanto riguarda i processi di trasformazione digitale

Indra rafforza ulteriormente il proprio team manageriale in Italia con la nomina di Davide Celli in qualità di responsabile del mercato Financial Services.

Celli arriva in Indra con l’obiettivo di sviluppare ulteriormente il posizionamento della società nel settore bancario e assicurativo italiano, con specifico focus in ambito consulting.

Ingegnere gestionale presso il Politecnico di Milano, Davide Celli vanta un’esperienza ventennale in ambito business consulting, all’interno del settore dell’Information Technology, dove ha guidato importanti progetti per multinazionali come Accenture ed everis. In particolare, nella sua carriera ha maturato un’esperienza specifica negli ambiti Customer Relationship Management, Multicanalità e Capital Market, implementando nuovi servizi presso i principali gruppi bancari ed assicurativi italiani.

“Nei prossimi anni i big data, l’intelligenza artificiale e la blockchain vedranno una crescita esponenziale in tutti i settori e in particolare in quello bancario e assicurativo. Grazie anche alle capacità e alle esperienze internazionali maturate in questi ambiti innovativi, Indra vuole confermare la propria posizione come partner di riferimento per i propri clienti”, ha spiegato Celli. “La nostra priorità è accompagnare i Clienti nei processi di trasformazione digitale, consentendo loro di abbattere drasticamente il time to market su servizi innovativi e distintivi, allo scopo di difendere il vantaggio competitivo sia verso i player tradizionali sia verso i nuovi player digitali globali”.

Verso un modello di banca 100% digitale

Indra ha l’offering più all’avanguardia, completo e affidabile per accelerare la trasformazione digitale del settore bancario. Tra le referenze più recenti, la società ha guidato con successo l’implementazione di un modello di gestione operativa “full digital”.

Leggi anche:  Solidarietà digitale: Umana e AICA mettono a disposizione U4JOB Essentials

La società dispone di un’offerta potenzialmente in grado di consentire lo start-up di una banca nativa digitale in tempi record. Inoltre, fornisce alle banche un modello operativo digitale al 100% che copre, attraverso la sua piattaforma bancaria, tutte le operazioni e le transazioni.

Il modello di banca digitale di Indra si basa su quattro concetti chiave: la massima personalizzazione dell’offerta per il cliente finale, la semplicità d’uso, l’agilità nell’incorporazione di nuovi servizi e la scalabilità. Questo modello, in pratica, consente all’istituto finanziario di rispondere rapidamente alle sfide del nuovo contesto, caratterizzato da livelli innovativi di interazioni con i clienti attraverso canali esclusivamente digitali.

La piattaforma di Digital Banking di Indra è configurata come una suite di prodotti proprietari combinati con soluzioni di terze parti, che includono la piattaforma di Customer Experience Omnicanale, la piattaforma Big Data & Analytics con funzionalità IoT, la soluzione di Compliance e soluzioni che facilitano anche il cross-selling di polizze assicurative (Bancassurance).

Indra è leader nello sviluppo di tecnologie per il settore finanziario in Europa e America Latina. La società gestisce 2.000 progetti all’anno per 400 gruppi bancari e assicurativi in Europa, America Latina e Asia Pacifico. È la principale società di mezzi di pagamento nella penisola iberica e uno dei maggiori operatori globali in America Latina. Attualmente, le 10 principali banche spagnole sono clienti della società. Nell’Amerina Latina il customer set di Indra rappresenta oltre il 40% del totale delle attività bancarie nel continente.