Google+ e la violazione dei dati, ecco i consigli di Norton by Symantec

google+ violazione dati i consigli di Norton by Symantec
Google+ e la violazione dei dati, ecco i consigli di Norton by Symantec

A seguito delle notizie di ieri relative all’esposizione dei dati di circa 500.000 profili di Google+, il team di Norton by Symantec ha sviluppato alcuni suggerimenti che consentono agli utenti di avere un maggior controllo sulla sicurezza e la privacy dei propri dati online

Dopo una violazione dei propri dati, gli utenti dovrebbero essere cauti e seguire i consigli elencati di seguito:

  • Diffidare di qualsiasi email che si possa in qualche modo ricollegare alla violazione stessa: accade spesso, specie in casi di violazioni “importanti”, che si registri un’impennata dei tentativi di phishing.
  • Prestare attenzione ai siti Web che offrono la possibilità di verificare se i dettagli del proprio profilo sono inclusi nella violazione. Operatori privi di scrupoli potrebbero usare i dettagli inviati per identificare le persone che sono preoccupate per la violazione stessa, e trarli in inganno con tentativi di estorsione. E’ consigliabile utilizzare strumenti gratuiti, come Norton Safe Web, per verificare la reputazione del sito.
  • Non pagare nessuno che si offre pe “ripulire” il profilo personale dalla lista dei dati violati, semplicemente perché ciò non può essere fatto. Queste informazioni, infatti, sono già di pubblico dominio e ne esistono più copie.

In generale ci sono diverse procedure importanti che gli utenti possono seguire per proteggere i propri dati. Di seguito un elenco delle migliori procedure da seguire:

  • Usare password sicure: non smetteremo mai di ripeterlo. Usare sempre password “forti” e uniche per i propri account e dispositivi, e aggiornale regolarmente, preferibilmente ogni tre mesi. Non usare mai la stessa password per più account.
  • Applicare con continuità buone prassi di sicurezza: le password sono le chiavi del tuo regno. È consigliabile utilizzare software di gestione delle password per creare password uniche e forti per ogni sito che si visita e mantenere tutti i propri device, inclusi gli smartphone, aggiornati con la versione più recente del software per la sicurezza.
  • Essere vigili: esaminare con regolarità gli estratti conto bancari e delle carte di credito per rilevare eventuali irregolarità, prestare attenzione quando si gestiscono email della cui provenienza non si è sicuri e prestare attenzione alle offerte online che sembrano troppo belle per essere vere, non lo sono praticamente mai.
  • Conoscere con chi si lavora: acquisire familiarità con le politiche dei rivenditori e dei servizi online che possono richiedere informazioni bancarie o personali e assicurarsi di capire come utilizzeranno i dati. Assicuratevi sempre di visitare il sito Web ufficiale dell’azienda (mai fare clic su un collegamento inviato tramite email), in particolare se è necessario condividere informazioni sensibili.
Leggi anche:  Teleconsys, come proteggere l’impresa estesa

Nick Shaw, vice president e general manager di Norton EMEA