Zucchetti aderisce a “M’illumino di meno”

Zucchetti aderisce a “M’illumino di meno”

Torna la giornata dedicata al Risparmio Energetico e agli stili di vita sostenibili: venerdì 6 marzo “M’illumino di meno” approderà alla sua quindicesima edizione e quest’anno sarà dedicata ad aumentare gli alberi, le piante e il verde, come mezzo ideale per invertire il cambiamento climatico 

Zucchetti, in veste di azienda in crescita costante che sempre di più mira all’internazionalizzazione, da tempo riconosce la propria responsabilità sociale anche per quel che riguarda la salvaguardia dell’ambiente.

Proprio per questo motivo il gruppo anche quest’anno aderirà all’iniziativa “M’illumino di meno” e il 6 marzo, a partire dalle 18:00, le luci della Torre Zucchetti (una delle principali sedi dell’azienda nonché primo edificio certificato Leed della provincia di Lodi), tradizionalmente accese nel loro blu smagliante, verranno spente e rimarranno “OFF” fino al giorno successivo.

Non nuova a iniziative in ottica green Zucchetti ha messo in atto già a partire dagli anni scorsi moltissime politiche per ridurre il proprio impatto ambientale, e ha poi lavorato attivamente alla sensibilizzazione dei propri collaboratori rispetto a queste tematiche. Oltre a questo, degli oltre 1700 prodotti a listino che il gruppo rivende sia in Italia che all’estero, fanno parte anche innovative soluzioni che promuovono la sostenibilità ambientale.

È il caso ad esempio di ZEnergy, un intelligente sistema in grado di raccogliere e gestire le informazioni energetiche degli edifici (riscaldamento, raffreddamento, energia elettrica, acqua calda, illuminazione, ecc.), monitorandone e quindi efficientandone i consumi di energia. Una soluzione che permette di ridurre al minimo gli sprechi, sia dal punto di vista economico che da quello ambientale, aiutando le aziende al rispetto delle normative nazionali e internazionali sull’efficienza energetica e dando un importante contributo alla lotta al cambiamento climatico. Per frenare il riscaldamento globale si è infatti reso necessario, in prima battuta, rivedere il modo in cui consumiamo.

Leggi anche:  Il monitoraggio ECG del Galaxy Watch 3 arriva in altri 31 paesi

Ad averne preso atto, ad esempio, un’importante catena di supermercati facente parte di un gruppo internazionale che da oltre 50 anni opera nella GDO. Questi, assieme a Zucchetti, ha realizzato un importante progetto che aveva come primo obiettivo il monitoraggio energetico di 30 supermercati e come finalità la lettura strutturata e l’analisi dei dati di consumo, per poter da lì attuare politiche volte al risparmio energetico e al miglioramento della produttività aziendale (il tutto con una soluzione chiavi in mano, in termini di fornitura, installazione, settaggio e funzionamento applicativo). Il risultato è stato che, i supermercati che hanno utilizzato la soluzione ZEnergy, hanno individuato risparmi energetici fino al 12% e sono riusciti a ottimizzare il coefficiente di prestazione delle macchine, aumentando di conseguenza anche il loro potenziale ciclo di vita.

Questo solo a riprova del fatto che, con la volontà, siamo tutti in grado di fare la differenza e che il nostro pianeta può ancora essere salvaguardato, soprattutto grazie all’aiuto della tecnologia. Zucchetti lo sa e intende farsi sempre più portavoce di questo messaggio.