Altea Federation e vChain insieme per la cybersecurity

Altea Federation e vChain insieme per la cybersecurity

Nasce una nuova partnership tra il Gruppo guidato da Andrea Ruscica e la società fondata da Moshe Bar con l’obiettivo di offrire una completa sicurezza dei dati sensibili

Un cigno nero. Un evento raro e imprevedibile. Isolato, perché non rientra nel campo delle normali aspettative umane. Non è un caso che la pandemia Covid-19 sia spesso associata a questo concetto, una formula coniata per descrivere come l’improbabile governi le nostre esistenze. Oggi più che mai il tema della sicurezza informatica, è priorità massima nelle organizzazioni proiettate al futuro. L’accordo di collaborazione sul mercato italiano tra il Gruppo Altea Federation e vChain Inc. nasce proprio per dare un supporto concreto alle aziende e assicurare loro una gestione dei dati sensibili “a prova di hacker”.

La partnership dà il via alla distribuzione in Italia della piattaforma CodeNotary Ledger Compliance, con l’obiettivo di fornire alle aziende una soluzione per l’integrità di dati aziendali e di processi di sviluppo a prova di manomissione. CodeNotary Ledger Compliance nella nuova versione 2.1 permette di registrare transazioni nel suo database immutabile e di verificare crittograficamente la loro integrità a ogni operazione. La nuova versione raggiunge una velocità di elaborazione di 3 milioni di transazioni al secondo e supporta i principali linguaggi di programmazione come Java, Python, node.js, .NET a Go. CodeNotary Ledger Compliance elimina la complessità tradizionalmente associata alle tecnologie Blockchain e permette agli sviluppatori di creare una nuova generazione di applicazioni basate su immutabilità e integrità, sia on-premise sia nel cloud.

“Questa nuova partnership con vChain fa crescere la qualità del servizio offerto dal Gruppo Altea Federation: un altro importante partner internazionale che entra nel nostro sistema olonico per poter dare risposte sempre più puntuali e concrete ai nostri clienti”, spiega Andrea Ruscica, fondatore e presidente del Gruppo Altea Federation. “Siglare questo accordo dopo la fase di disruption che abbiamo vissuto (e che per certi versi stiamo ancora vivendo), è un segnale importante perché l’utilizzo dell’innovazione e delle tecnologie sono un’importante spinta al cambiamento e alla ripresa”.

Leggi anche:  Stati Uniti: «Huawei ha accesso alle backdoor delle reti mobili a livello globale»

“Nella digital economy, le aziende vogliono essere sempre in grado di assicurare che i propri dati sensibili non siano stati compromessi. Avere il controllo sui propri asset digitali significa poter garantire e dimostrare in qualsiasi momento l’autenticità e l’affidabilità di dati transazionali, ambienti di sviluppo, e dei flussi scambiati con i propri partner commerciali. La piattaforma CodeNotary Ledger Compliance™, basata sul rivoluzionario database immutabile immudb, garantisce crittograficamente che dati strutturati siano scritti in modo indelebile e a prova di manomissione”, commenta Moshe Bar, CEO di vChain. “Siamo entusiasti di poter collaborare con Altea Federation sul territorio italiano e portare insieme sul mercato un’offerta completa che combini la loro esperienza e competenza in trasformazione digitale e cybersecurity con la capacità di CodeNotary di assicurare che ogni processo digitale, dato e transazione non possa essere mai compromesso o manipolato”.