Veritas protegge i dati sempre e dovunque

Veritas protegge i dati sempre e dovunque

Veritas Technologies offre soluzioni pronte ad aiutare i clienti a gestire i propri dati in sicurezza, garantendone disponibilità e integrità in ogni situazione da on premises al cloud

Il tema è di grande attualità, soprattutto in questi tempi caratterizzati da minacce di vario genere e gravità. Stiamo parlando degli attacchi ransomware, che, stando a quanto reso pubblico da diversi analisti, provocheranno danni alle aziende per circa 20 miliardi di dollari. È proprio da questo aspetto che parte la discussione con Fabio Pascali, country manager di Veritas Technologies Italia.

La strategia di Veritas si articola su tre aree principali: «Detect, protect and recover». Tutte riferite ai dati e agli eventi che li minacciano. Nella protezione, Veritas offre due soluzioni: NetBackup, oggi arrivata alla versione 8.3, dedicata al mondo Enterprise; e Backup Exec, che ha raggiunto la release 21.1, pensata per le PMI. Per proteggere i clienti dal ransomware, Veritas ha introdotto in NetBackup una funzionalità importante, che garantisce l’immunità del backup. «Spesso il ransomware colpisce non solo i file di utilizzo corrente, ma anche quelli compresi nei backup, rendendo così impossibile alle vittime recuperare i propri dati» – spiega Pascali. «In NetBackup – e soprattutto nelle appliance basate su questa soluzione – abbiamo reso disponibile una funzionalità che “tagga” le informazioni nei backup, così che non possano essere modificate in alcun modo. Così, i backup restano disponibili unicamente per i legittimi proprietari. Stessa cosa per gli utenti di Backup Exec, i cui file di backup sono resi disponibili solo per i processi di Backup Exec».

RILEVAMENTO INTELLIGENTE

Già un anno fa, Veritas aveva lanciato Enterprise Data Services Platform, che offre soluzioni e servizi nelle tre aree più importanti: disponibilità, protezione e insights analitici sia on premises che nel cloud. In particolare, il cloud rappresenta ormai una costante di tutte le soluzioni. Dal 2016, Veritas ha fatto la scelta strategica di far evolvere tutte le piattaforme in modalità as a Service, diventando ”cloud-ready” verso tutti i principali cloud provider, da Amazon a Google, da Microsoft a IBM a Oracle. Continuando con le aree coperte dalle soluzioni Veritas, parliamo di detection: «Qui, grazie a dei meccanismi di intelligence, Veritas riesce a rilevare se c’è un attacco in corso in produzione» – spiega il country manager di Veritas Technologies Italia. «Nel caso in cui l’attacco sia realmente avvenuto, Veritas mette a disposizione degli automatismi per gestire in modo semplice e veloce la fase di recovery sia on-premises che nel cloud».

Leggi anche:  SD-WAN, connettività e sicurezza come asset

RIPRISTINO IN TOTALE SICUREZZA

L’approccio alla cybersecurity di Veritas è olistico e garantisce la protezione e la possibilità di recupero dei dati in tutte le circostanze e in qualsiasi situazione. «Grazie a queste soluzioni, in maniera granulare, Veritas assicura che il dato possa essere ripristinato in qualunque momento e per qualunque ragione, in totale sicurezza» – afferma Pascali. Non solo. Per risolvere le esigenze di continuità IT delle aziende, Veritas ha pensato alla soluzione per l’alta affidabilità InfoScale, che assicura resiliency e storage software-defined per i servizi critici all’interno delle infrastrutture di data center, permettendo di utilizzare la minima quantità di storage pregiato, ottimizzando così costi e performance. InfoScale funziona nello stesso modo sia in cloud che on-premises, ottimizzando sempre l’accesso ai dati e la disponibilità delle applicazioni indipendentemente da dove questi risiedono». La filiale italiana si conferma una delle più performanti di Veritas in Europa. Le relazioni con l’ecosistema dei partner tecnologici e commerciali rappresentano un terreno di diffusione molto fertile. Per questo – conferma Pascali – è fondamentale la collaborazione con i business partner che consentono a Veritas di operare con successo sia nel mondo delle grandi aziende enterprise e delle Pubbliche Amministrazioni sia in quello delle piccole e medie imprese, dall’on-prem al cloud, all’edge computing. «Il dato è il cuore di ogni azienda. Per una corretta data strategy orientata alla sicurezza e alla business continuity, bisogna assicurare integrità e controllo» – conclude Pascali.