Follow the Growth: per una spinta innovativa all’Engineering&Construction

Follow the Growth: per una spinta innovativa all’Engineering&Construction

Altea Federation presenta al mercato un programma strategico che unisce tecnologia e ingegneria per migliorare la sicurezza di impianti e infrastrutture. E’ necessaria una forte cultura di project management e una visione all’avanguardia che integra Intelligenza Artificiale, algoritmi di Deep Learning abbinati a sensori IoT

Il Gruppo Altea Federation, attraverso il suo sistema olonico che unisce le company federate, presenta al mercato il programma Follow the Growth, che si focalizza verso progetti di grandi dimensioni e complessità dal punto di vista ingegneristico, tecnologico e realizzativo.

“In particolare il settore Engineering&Construction, grazie anche ai piani di intervento e agli incentivi nazionali e comunitari, ha tutte le caratteristiche per proporsi come un mercato in forte crescita per l’innovazione IT”, spiega Andrea Ruscica, President e Strategy Lead di Altea Federation. “Viviamo in un territorio fragile, dalle evidenti complessità morfologiche, ma unico al mondo; la stessa unicità la ritroviamo nell’uso straordinario che abbiamo fatto dello spazio antropizzato, con infrastrutture pubbliche divenute simbolo dello sviluppo industriale e commerciale italiano. Oggi queste stesse infrastrutture necessitano di un’attenzione particolare e noi vogliamo offrire uno sguardo Human-Tech: tecnologie di monitoraggio e progettazione all’avanguardia a sostegno della capacità dell’uomo nel prendere le migliori decisioni. È così che porteremo innovazione tecnologica e ingegneristica al servizio del Paese”.

Il settore Engineering&Construction, che ormai da anni mostra performance basse a livello internazionale e addirittura in contrazione per quanto riguarda il mercato interno, in questa fase storica è sotto i riflettori per l’iniezione di finanziamenti provenienti dal Recovery Fund destinati all’Italia. A seguito dello shock dell’emergenza sanitaria che ha duramente pesato (e continua a pesare) sull’economia, il Recovery Fund è un’opportunità fondamentale per agire da stimolo sulla domanda e sulla competitività, grazie al riassetto dei fattori chiave del sistema industriale, al potenziamento delle infrastrutture e all’incremento degli investimenti per fare crescere la competitività attraverso una spinta all’innovazione e alla digitalizzazione.

Leggi anche:  TIM e Google Cloud con Intesa Sanpaolo per favorire lo smart working delle imprese italiane

L’obiettivo del progetto Follow the Growth proposto da Altea Federation da un lato vuole migliorare il core business e dall’altro ottimizzare la collaborazione nella filiera realizzativa. La proposta operativa messa in campo dalle company di Altea Federation consiste in un ecosistema di tecnologie e metodologie integrabili e adattabili alle diverse esigenze degli interventi. Altea Federation si propone come partner per affiancare le aziende in un percorso di miglioramento e valorizzazione dei propri Asset e quindi del proprio business.

“La nostra proposta di intervento risponde alle esigenze del settore Engineering&Construction per un nuovo approccio alla gestione predittiva del rischio riferibile agli asset, rispetto a un approccio tradizionale”, commenta Domenico Andreis, CEO di I-Am (company federata che ricopre il ruolo di coordinamento e competence center per il programma Follow The Growth) ed esperto a livello nazionale di monitoraggio infrastrutturale e Asset Management. “Invece di interventi in situazioni
di emergenza, con il programma Follow the Growth si vuole impostare una mitigazione del rischio strutturale o legato al climate change per costruire e manutenere infrastrutture resilienti, un’ottimizzazione delle spese di manutenzione, la salvaguardia della vita umana grazie al miglioramento della sicurezza degli asset e infine la sostenibilità come garanzia di business continuity”.

Progetti di grandi dimensioni e complessità dal punto di vista ingegneristico, tecnologico e realizzativo, richiedono una forte cultura di project management e una visione di ampio respiro capace di interpretare le peculiarità delle migliori tecnologie informatiche, strumenti ICT all’avanguardia, potenziati dall’Intelligenza Artificiale, algoritmi di Deep Learning abbinati a sensori IoT, per estendere il ciclo di vita di impianti e infrastrutture.