Software AG, nuove nomine e rinnovato impegno per l’Italia

Software AG, nuove nomine e rinnovato impegno per l’Italia

Il gruppo rafforza la presenza in Italia e lancia una nuova soluzione di sicurezza

Da sempre l’impegno di Software AG è quello di fornire soluzioni che favoriscano l’integrazione, promuovere la trasformazione del business, anche attraverso l’implementazione dell’Internet delle Cose, come metodo di differenziazione sul mercato. L’obiettivo, ancora una volta, è quello di slegarsi dalla logica dei silos, per semplificare la condivisione del dato e liberare il potenziale che c’è dietro le informazioni, così da prendere decisioni migliori.

E, non a caso, una delle novità 2020 del gruppo riguarda proprio l’IoT. Nei mesi scorsi infatti, Software AG aveva presentato IoT Safe Interaction, una nuova soluzione basata sulla piattaforma Cumulocity IoT e dedicata a proteggere la circolazione delle persone nella Fase 2 del Covid-19. Lo scopo è quello di consentire alle aziende di mettere a punto sistemi di sicurezza per la riapertura di uffici, negozi, locali pubblici, e altro, proteggendo i propri dipendenti, clienti e partner. Una piattaforma che si sta rivelando particolarmente utile anche di questi tempi, con il sorgere di nuovi lockdown, seppur non generalizzati ma contestuali.

«Quella che ci siamo trovati ad affrontare è stata una situazione senza precedenti, in cui tutti siamo stati chiamati a riorganizzare il nostro lavoro, gli spostamenti, la nostra vita”, aveva dichiarato per l’occasione Augusto Abbarchi, Senior Vice President Head of Global Support Go-to-Market di Software AG. “Per questo, abbiamo deciso di mettere in campo tutta l’esperienza e le competenze di Software AG per sviluppare una piattaforma che supportasse la gestione della fase, con un obiettivo su tutti: mettere in condizione aziende e organizzazioni di fornire la massima sicurezza ai propri dipendenti, ai clienti e ai partner; una soluzione aperta che si collega a qualsiasi dispositivo inclusi quelli che le aziende hanno già a disposizione, consapevoli che in questo momento la velocità e la flessibilità nell’implementare un sistema di protezione possono fare la differenza per una ripartenza rapida, efficace e sicura».

Leggi anche:  Boom per il mercato della Data Integration: crescita del 137% al 2027

Le nuove nomine

Consci del fatto che l’Italia rappresenti un mercato cardine per Software AG, proprio nelle ultime ore, Enrico Manzoni è diventato nuovo Partner Account Manager, conseguenza della strategia denominata “Helix”. Dopo aver nominato un nuovo Country Manager & Sales VP Software AG nel mese di giugno, Giulio Ballarini, l’investimento sulla strategia commerciale prosegue sia in maniera diretta che indiretta, con l’ampliamento del team di vendita, che fa capo proprio a Manzoni. Il Manager vanta un’esperienza consolidata in diverse realtà multinazionali del software.

Prima di unirsi al team di Software AG ha ricoperto l’incarico di Strategic Alliance Manager per Pegasystem con la responsabilità di avviare e sviluppare la struttura delle alleanze in Italia riportando direttamente al VP EMEA. In precedenza, è stato responsabile Italia di Global360, Account executive in OpenText e Area Manager Nord Italia in itConsult. «Software AG è posizionata in modo ideale per rispondere alle opportunità di un mercato in forte crescita con un’offerta tecnologica senza pari. In questo contesto, il ruolo dei partner è essenziale per aiutare i nostri clienti a ottenere il meglio da queste tecnologie» ha spiegato durante un incontro stampa Giulio Ballarini, Country Manager & Sales VP Software AG Italia. «Enrico ha il profilo perfetto per compiere questa missione, grazie alla sua esperienza e ad una professionalità riconosciuta. Il suo compito è fondamentale: coinvolgere i diversi partner per poter rispondere alle specificità del mercato, tenendo conto delle esigenze dei clienti. Il suo profilo esperto e polivalente sarà una garanzia di riuscita nello sviluppo del nostro ecosistema».

L’azienda non ha più perimetri

Come ci ha spiegato Ballarini, l’azienda odierna non ha più perimetri circoscritti, e quindi aumenta la complessità sia al suo interno che verso l’esterno. Questo però apre a prospettive di cambiamento davvero intriganti. «Ed è quanto stato fatto da Software AG per il completamento del progetto per Smart Cities e Intelligenza Artificiale, Zayed Smart City, promosso dalla Municipalità di Abu Dhabi utilizzando Cumulocity IoT di Software AG». Durante la fase di proof of concept sono stati promossi dieci casi d’uso che abbracciano sensori, attuatori e Cumulocity IoT di Software AG per collegare componenti chiave in tutta la città.

Leggi anche:  Prysmian si conferma nel Dow Jones Sustainability World index

Oppure con il Gruppo Nordex, produttore a livello globale di turbine eoliche on-shore innovative, che gestisce parchi eolici a energia pulita sulla base dei dati dei sensori. «La compagnia, con sede ad Amburgo in Germania, pianifica di connettere e monitorare le sue attuali 6.800 turbine eoliche, utilizzando la piattaforma Cumulocity IoT di Software AG, aperta e indipendente, che supporta più di 150 dispositivi pre-integrati e oltre 300 protocolli industriali, per digitalizzare i propri parchi. Utilizzando Cumulocity IoT di Software AG, la società digitalizzerà ulteriormente il proprio business, offrendo ai clienti funzionalità di monitoraggio a servizio completo, che consentano loro di ottimizzare le prestazioni delle proprie turbine eoliche e di sfruttare appieno il potenziale degli investimenti».