Rosenberger OSI premiata “Leader per l’innovazione digitale”

Rosenberger OSI premiata

F.A.Z.-Institut e Prognos premiano l’azienda specialista nel cablaggio per gli straordinari sviluppi di prodotto

Rosenberger Optical Solutions & Infrastructure (Rosenberger OSI), produttore di infrastrutture innovative di cablaggio in fibra ottica e fornitore di servizi per infrastrutture critiche, è stata premiata nella ricerca “Digital Innovation Leaders in Germany 2020” condotta dall’Istituto FAZ-nel mese di novembre 2020 su 150.000 aziende esaminate. La società ha ricevuto il riconoscimento per i brevetti presentati nel campo delle infrastrutture in fibra ottica.

«Il premio è la conferma di avere agito correttamente in passato e corona il nostro trentesimo anniversario che celebreremo nel 2021 – ha commentato Thomas Schmidt, amministratore delegato di Rosenberger OSI, in merito all’assegnazione del riconoscimento – Per questa occasione stiamo lanciando una campagna di digitalizzazione su larga scala fino al 2025, che renderà i nostri processi aziendali notevolmente più efficienti e creerà modelli di business innovativi. Con il nostro anniversario, stiamo iniziando un viaggio verso l’azienda del futuro».

Da azienda tedesca assemblatrice di cavi a fornitore globale di soluzioni integrate

Rosenberger OSI nel 2021 celebra il suo 30° anniversario e può ripercorrere il passato ricordando le numerose pietre miliari nella storia dell’azienda. Rosenberger OSI ha iniziato come società tedesca di assemblaggio: oggi ha stabilimenti di produzione internazionali in Ungheria e Messico, uffici commerciali in Italia, Francia e Spagna e si è affermata come un esperto globale di infrastrutture e servizi di cablaggio innovativi. Grazie a una completa digitalizzazione dei processi aziendali interni (progetto KOMPASS), completata anni fa, l’azienda è stata in grado di rispondere alle richieste dei propri clienti senza impedimenti anche durante la pandemia di Corona Virus. Anzi, Rosenberger OSI ha registrato una crescita straordinaria in questo periodo.

Leggi anche:  VMware annuncia i risultati finanziari

Servizio completo e soddisfazione dei clienti

Il servizio, innovato per una maggiore garanzia di soddisfazione dei clienti OSI, si basa su cinque pilastri: pianificazione e consulenza del data center, funzionamento del data center, servizi gestiti, servizi di installazione e servizi di consulenza. Con questa metodologia, i clienti ricevono tutti i servizi per un’infrastruttura di rete orientata al futuro da un unico interlocutore fonte sotto forma di uno “sportello unico”.

Premio per spirito innovativo

In qualità di pioniere nello sviluppo di cassette modulari MTP / MPO, Rosenberger OSI è stata portatrice di grande innovazione e si è affermata come precursore nel segmento dell’ottica parallela. Uno sviluppo eccezionale è anche il sistema di cablaggio PreCONNECT SEDECIM, introdotto nel 2020, che si basa sul connettore MTP / MPO a 16 fibre.

Rosenberger OSI ha ricevuto il riconoscimento “Digital Innovation Leader” dal F.A.Z.-Institut per i numerosi brevetti presentati. A nome della F.A.Z. Institute e in collaborazione con l’IMWF – Institute for Management and Economic Research, la società di ricerca economica Prognos ha esaminato circa 150.000 aziende, analizzando la loro capacità innovativa. L’analisi si è basata sulle attività di realizzazione di brevetti delle società e degli istituti di ricerca utilizzando le informazioni del database statistico mondiale dei brevetti EPO (PATSTAT) dell’Ufficio europeo dei brevetti.

Nonostante il riconoscimento, Rosenberger OSI sottolinea che non è ancora appagata per quanto raggiunto finora e che sta costantemente lavorando per ottimizzare ulteriormente processi, prodotti e servizi.

Campagna di digitalizzazione fino al 2025

Sulla base di quanto appena affermato e nel contesto del 30° anniversario, nel 2021 sono previste le seguenti novità: una nuova soluzione per il mondo LAN, l’ulteriore espansione del portafoglio di servizi, l’espansione delle attività di vendita in Spagna e la campagna di digitalizzazione su larga scala.

Leggi anche:  L'alleanza strategica tra risorse umane e ICT

«Entro il 2025, il nostro obiettivo è aumentare non solo l’efficienza aziendale ma anche la competitività. A tal fine, stiamo ottimizzando i nostri tempi di risposta nei processi corrispondenti, in modo che i nostri cicli di innovazione siano ulteriormente ridotti e quindi portino a ulteriori sviluppi di prodotti unici», ha concluso il CEO Thomas Schmidt, guardando già al futuro.