Lenovo, risultati record per il secondo trimestre consecutivo

Ubiquicom punta a un nuovo aumento di capitale per sostenere il progetto di internazionalizzazione

Lenovo annuncia i risultati finanziari del terzo trimestre fiscale 2020-2021

Lenovo Group annuncia un fatturato record del Gruppo nel terzo trimestre di 17,2 miliardi di dollari, in crescita del 22% su base annua. Questo è stato il secondo trimestre consecutivo da record, trainato da una forte crescita in tutte le principali business unit e nelle attività di trasformazione dell’azienda. Lenovo ha registrato nuovi record anche nei profitti, con l’utile ante imposte del terzo trimestre in aumento del 52% su base annua a 591 milioni di dollari US, mentre l’utile netto è aumentato del 53% su base annua a 395 milioni di dollari. La crescita sostenuta di Lenovo è stata stimolata dall’innovativo portfolio di prodotti dell’azienda che si è adattato rapidamente per soddisfare le esigenze determinate dalle nuove modalità di lavoro, di studio e gioco da casa in un mondo in rapida evoluzione, mentre gli investimenti nella trasformazione continuano a creare nuove opportunità di crescita a lungo termine.

L’utile base per azione per il terzo trimestre è stato di 3,31 centesimi di dollaro US.

“I risultati di un altro trimestre da record sono il riflesso del nostro portfolio di prodotti innovativi e dell’eccellenza operativa, che ha guidato la crescita in tutte le attività”, ha affermato Yuanqing Yang, Presidente e CEO di Lenovo. “Chiaramente, il 2020 è stato un anno impegnativo che ha portato notevoli cambiamenti al nostro mondo, eppure Lenovo ha risposto rapidamente a un mercato in evoluzione, guidato da nuove tendenze di lavoro e stile di vita, e ha registrato ottimi risultati. Ora, mentre iniziamo a vedere i risultati dei nostri investimenti nella trasformazione, investiremo ulteriormente in tecnologia e innovazione, guideremo una trasformazione intelligente in tutti i settori e proseguiremo in una crescita sostenibile”.

Previsioni sull’evoluzione del business

Le sfide del 2020 continuano, in varia misura, nel nuovo anno. Tra queste le incertezze geopolitiche in corso, la carenza di fornitura di componenti derivanti da una forte domanda e la pandemia globale da COVID-19. Tuttavia, in quanto azienda globale che opera in 180 mercati e con oltre 30 siti di produzione in tutto il mondo, le prospettive per il 2021 rimangono positive. La nuova pratica globale di lavoro, studio e gioco da casa guiderà la tendenza di crescita sostenibile e a lungo termine della domanda di dispositivi e della richiesta di infrastruttura/cloud.

Leggi anche:  Westcon espande l’offerta di IoT Security attraverso l’accordo di distribuzione globale con Ordr

Panoramica dei business group

L’Intelligent Devices Group (IDG) di Lenovo continua a guidare la crescita del gruppo con PC e Smart Devices Group (PCSD) che registrano un altro trimestre storico. Il fatturato di 14 miliardi di dollari US, in crescita del 27% su base annua, è stato accompagnato da un aumento del PTI del 35% su base annua, a 925 milioni di dollari, e un margine di profitto record del 6,6%. I risultati del trimestre sono stati alimentati dall’eccellenza operativa di Lenovo che ha risposto alla crescente domanda in tutto il mondo e da un portfolio di prodotti innovativi che si è rapidamente adattato per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti che lavorano, studiano e giocano da casa. L’attenzione per l’innovazione e i segmenti ad alta crescita hanno contribuito a estendere la leadership di Lenovo come numero 1 nei PC, con una quota di mercato record del 25,3% a livello globale. Tutte le aree geografiche hanno registrato ottimi risultati: il Nord America ha raggiunto una crescita in volume del 60% anno su anno, la regione EMEA è diventata per la prima volta la numero 1 per quota di mercato, l’area Asia Pacifico ha migliorato la redditività a un nuovo record e la Cina ha aumentato le vendite del 30% rispetto all’anno precedente. Il Gruppo ritiene che la crescita anno su anno per il mercato dei PC rappresenti un cambiamento a lungo termine nel settore tecnologico, sostenibile ben oltre la pandemia. Gli ultimi dati di IDC hanno confermato che il mercato totale ha superato i 300 milioni di unità nel 2020, trainato da un forte Q4 nell’anno solare. Ciò rafforza ulteriormente il punto di vista di Lenovo secondo cui le tendenze dello stile di vita di lavoro, studio e gioco da casa comportano l’adozione di un dispositivo per ogni persona e continueranno a guidare la domanda di PC, tablet e dispositivi intelligenti a lungo termine. Lenovo continuerà a concentrarsi sull’innovazione per rispondere alle nuove esigenze delle persone e sull’eccellenza operativa per soddisfare una forte domanda futura.

La seconda business unit di IDG, il Mobile Business Group (MBG), ha registrato una crescita del fatturato a due cifre anno su anno e si è ripresa dall’impatto causato dalla pandemia da COVID-19 non solo con un ritorno all’utile, ma registrando la più alta redditività dall’acquisizione di Motorola. La solida performance in America Latina e Nord America ha sostenuto la rapida espansione in Europa e Asia, dove c’è stata una forte crescita a due e tre cifre grazie ad un ampliamento delle relazioni per la distribuzione logistica e a un mix di prodotti più completo. L’azienda continuerà a sfruttare il suo portfolio di prodotti e l’innovazione 5G per guidare una crescita futura profittevole.

Leggi anche:  Tre risvolti positivi del 2020

Il Data Center Group (DCG) ha raggiunto un fatturato record di 1,63 miliardi di dollari grazie a una crescita globale, migliorando la redditività di quasi un punto anno su anno. I segmenti Cloud Service Provider e Enterprise/SMB hanno registrato una crescita premium anno su anno sul mercato. Enterprise/SMB ha raggiunto 1 miliardo di dollari di fatturato, l’importo più alto in oltre tre anni, mentre lo storage ha registrato entrate record e ha superato il mercato di 11 punti. Anche i ricavi in infrastrutture e servizi software-defined hanno raggiunto un nuovo record. TruScale Private Cloud Infrastructure-as-a-Service di Lenovo, con SAP HANA Enterprise Cloud, è stato ben accolto e sta generando una forte pipeline di domanda, mentre l’azienda ha esteso la sua posizione di n.1 nei supercomputer TOP500. Guardando al futuro, DCG risponderà alla crescente domanda di cloud ibrido e infrastruttura IT e continueremo la crescita premium sul mercato, migliorando al contempo la redditività.

Le attività di Intelligent Transformation di Lenovo hanno registrato notevoli progressi poiché il fatturato totale di software e servizi* è cresciuto di quasi il 36%, raggiungendo un nuovo record di quasi 1,4 miliardi di dollari, più dell’8% del fatturato totale del gruppo. Il fatturato* di servizi collegati, servizi gestiti e Solution Service ha registrato una crescita anno su anno di quasi il 26%, 73% e 49% rispettivamente, mentre Device-as-a-Service ha registrato un’elevata crescita a due cifre (74%) anno su anno. Inoltre, i ricavi dell’e-commerce sono cresciuti di quasi il 45% su base annua e hanno continuato a stabilire nuovi record. Questi eccezionali risultati dimostrano l’importanza del processo di Intelligent Transformation come catalizzatore di crescita a lungo termine per il Gruppo. Guardando al futuro, il Gruppo vede opportunità per sfruttare la propria esperienza e capacità per costruire soluzioni di smart manufacturing, smart education, e smart healthcare.

Leggi anche:  OSItalia, bilancio annuale di un’azienda in crescita nel mercato digitale

Una nuova struttura organizzativa per FY21/22

Lenovo annuncia una nuova struttura organizzativa progettata per capitalizzare le opportunità di crescita della trasformazione guidata dai servizi del Gruppo. A partire dal 1° aprile 2021, Lenovo riunirà i team di servizi e soluzioni per formare un’organizzazione dedicata: il nuovo Solutions & Services Group (SSG). SSG guiderà ulteriormente la trasformazione dell’azienda portando a una crescita incrementale del business attraverso smart vertical, servizi collegati, servizi di gestione e la nostra offerta “as a service”, tra cui DaaS e Truscale.

In questa prospettiva, l’attività di Lenovo sarà strutturata in tre gruppi aziendali principali allineati alla strategia 3S dell’azienda di Smart IoT, Smart Infrastructure e Smart Verticals, ovvero IDG (Intelligent Devices Group), incentrato su Smart IoT; ISG (Infrastructure Solutions Group, rinominato da DCG, Data Center Group) – focalizzato su Smart Infrastructure; e SSG – incentrato su smart vertical e servizi. IDG sarà guidato a livello globale da Luca Rossi (attualmente SVP e Presidente di PCSD in EMEA e America Latina). ISG continuerà ad essere guidato a livello globale da Kirk Skaugen. E il Lenovo Solutions & Services Group (SSG) globale di recente costituzione sarà guidato da Ken Wong (attualmente Vicepresidente senior e Presidente di PCSD in Asia Pacifico).

Inoltre, le organizzazioni di vendita di Lenovo nei mercati di tutto il mondo saranno suddivise in China GEO e International Sales Organization, guidati rispettivamente da Liu Jun (attualmente EVP e Presidente di IDG in Cina) e Matt Zielinski (attualmente SVP e Presidente di PCSD nel Nord America), per promuovere maggiori sinergie ed efficienza tra i gruppi aziendali. Tutti i cinque leader di cui sopra riferiranno direttamente a Yuanqing Yang e faranno parte del Lenovo Executive Committee (LEC).

Gianfranco Lanci, Corporate President e COO di Lenovo, ha annunciato i suoi piani di ritirarsi dalla società nel settembre 2021. Fino ad allora, continuerà a ricoprire il ruolo di Presidente e Chief Operating Officer del Gruppo Lenovo con la responsabilità delle operazioni aziendali globali di Lenovo in tutti i gruppi aziendali e le vendite.