Cisco apre all’as-a-Service con Cisco Plus

Cisco apre all'as-a-Service con Cisco Plus

Cisco annuncia le nuove soluzioni Network-as-a-Service (NaaS) per offrire un IT più semplice e modelli di consumo flessibili per i clienti che cercano maggiore velocità, agilità e crescita

Per aiutare i clienti in tema di connettività, sicurezza e automazione al fine di accelerare la loro agilità digitale in un mondo cloud-first, Cisco annuncia Cisco Plus, la strategia as-a-service dell’azienda, offrendo ai clienti nuovi modelli di acquisto e di consumo flessibili.

Arriva Cisco Plus: è Cisco, più molto altro

Per soddisfare le esigenze dei suoi clienti, Cisco sta trasformando la sua strategia di go-to-market per hardware, software e servizi. Le nuove esperienze di acquisto e utilizzo abilitate da Cisco Plus forniscono un modello di consumo e di uso più semplice del portafoglio Cisco. Cisco Plus offrirà le migliori soluzioni di rete, di sicurezza, di computing, di storage, applicative e di Observability in modalità as-a-service con modelli di sottoscrizione, facili da gestire, semplici da usare e in grado di offrire un’esperienza di gestione senza precedenti.

Passare al Network-as-a-Service (NaaS): Network-as-a-Service è un modello cloud che consente ai clienti di focalizzarsi sui risultati di business che si aspettano di ottenere dalla rete, senza dover possedere, costruire e mantenere la propria infrastruttura. I team IT possono sfruttare i vantaggi dei modelli NaaS mentre si concentrano nel fornire un accesso uniforme e sicuro alla loro forza lavoro remota sempre più numerosa e sempre più in mobilità con meno complessità. C’è bisogno di un approccio semplice e affidabile per proteggere e connettere le persone che lavorano in modalità ibrida. Le soluzioni Cisco Plus NaaS forniranno:

  • Un passaggio sicuro e semplice a nuovi ambienti applicativi e cloud
  • Modelli di delivery flessibili, comprese le opzioni pay-per-use o pay-as-you-grow
  • Visibilità end-to-end dal client all’applicazione all’ISP
  • Policy unificate per garantire che gli utenti autorizzati abbiano accesso
  • Sicurezza pervasiva e integrata e non vista come una soluzione aggiunta
  • Analytics in tempo reale che forniscono dati rilevanti e insight guidati da AI/ML per il monitoraggio dei costi e delle prestazioni
  • API su tutto lo stack tecnologico per consentire di estendere le soluzioni
  • Collaborazione con i partner che forniranno ulteriore valore e potranno fornire i loro servizi più velocemente
Leggi anche:  Cisco “alimenta” un futuro inclusivo per tutti

Il rollout di NaaS si concentrerà inizialmente su una soluzione cloud-based as-a-service per il Secure Access Service Edge (SASE). L’offerta Cisco SASE attualmente disponibile consente ai clienti di sfruttare facilmente i servizi futuri con la protezione degli investimenti. Cisco intende rilasciare nel corso di quest’anno una prima versione delle soluzioni NaaS che unificheranno i servizi di rete, sicurezza e visibilità attraverso i domini di accesso, WAN e cloud.

“Ritengo che ogni organizzazione trarrebbe beneficio dalla semplificazione di una tecnologia avanzata” afferma Todd Nightingale, Senior Vice President and General Manager, Enterprise Networking and Cloud, Cisco. “Il Network-as-a-service è una grande opportunità per le aziende che desiderano passare a un modello operativo cloud senza complessità. Cisco guida questa transizione di mercato con Cisco Plus. Insieme ai nostri partner, vogliamo che la maggior parte del nostro portafoglio tecnologico possa essere fornito attraverso il cloud, gestito dal cloud e proposto as-a-service “.

L’offerta iniziale: Cisco Plus Hybrid Cloud

Disponibile per la metà del 2021, la soluzione as-a-service Cisco Plus Hybrid Cloud include l’intero portafoglio di computing, networking e storage del data center di Cisco, oltre a storage e software di terze parti, creando un vero e proprio ponte tra on-premise, edge e cloud pubblico. Esso avrà un modello di consumo flessibile e una suite di servizi lifecycle grazie alla Cisco Customer Experience (CX) e ai partner. I clienti potranno scegliere il livello di servizi che desiderano per la pianificazione, la progettazione e l’installazione. Rispondendo alle diverse esigenze dei clienti, Cisco Plus Hybrid Cloud offre opzioni di pagamento estremamente flessibili con consegna dell’ordine entro 14 giorni. Le offerte iniziali as-a-service saranno disponibili in versione limitata in Australia, Canada, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito e Stati Uniti.

Leggi anche:  Forum The European House - Ambrosetti: grazie a Cisco, fisico e digitale si fondono dando vita una nuova modalità di incontro

L’esperienza Cisco Plus costruita su CX Cloud

Nel corso di quest’anno, i clienti as-a-service saranno in grado di interagire rapidamente e facilmente con Cisco attraverso la Cisco Plus Experience, un portale di engagement self-service costruito sulla Cisco CX Cloud che consente a clienti e partner di conoscere, operare e monitorare l’utilizzo del portafoglio as-a-service di Cisco. L’interfaccia intuitiva includerà un marketplace dove i clienti potranno contare su un ampio catalogo di servizi Cisco e dei partner.

Il modello Partner-First continua

Cisco Plus si appoggerà all’ecosistema di partner esistente per aiutare più clienti ad avere accesso ai servizi di cui hanno bisogno. Cisco e i suoi partner condividono più di 20 anni di esperienza, fornendo insieme oltre 2.300 offerte di servizi. I partner del programma Cisco Gold Provider giocheranno un ruolo chiave nella fornitura delle offerte Cisco Plus, accelerando le loro pratiche as-a-service. Anche gli altri partner Cisco trarranno benefici dal vendere e supportare.

La risposta del settore

“Oggi le imprese si impegnano nelle loro strategie di trasformazione digitale e sono sempre più alla ricerca di modelli di consumo più simili al cloud e flessibili sia in termini di acquisto che per la gestione delle loro infrastrutture IT, cloud e di rete. Le implementazioni “as-a-service” forniscono la flessibilità e la scalabilità necessarie, oltre a una semplificazione delle implementazioni di rete e delle operazioni in corso. La transizione di Cisco verso l’as-a-service tramite Cisco Plus dimostra quanto l’azienda si sia impegnata a soddisfare le esigenze dei clienti, come avere costi prevedibili, un’agilità simile al cloud, sicurezza di prima classe e altro ancora”. — Rohit Mehra, Vice President of Network Infrastructure, IDC.

Leggi anche:  TLC post lockdown, mercato e operatori alla prova

“Siamo molto entusiasti del fatto che, con Cisco Plus, il nostro partner strategico Cisco si stia immergendo più a fondo nell’era dell’as-a-service, aiutandoci nella nostra trasformazione per fornire l’IT as a service ai nostri clienti”. — Jeffrey den Oudsten, CTO Office Solutions Director, Conscia

“C’è sempre stato uno ying e uno yang nel modo di rendere operativa e di finanziare l’infrastruttura IT. Cisco Plus è la risposta a un modello operativo cloud. Poter contare su Cisco Plus per la maggior parte del portafoglio Cisco ci aiuta a spingere ulteriormente la trasformazione verso un modello operativo cloud, quello che i nostri clienti vogliono. Con Cisco Plus, le aziende possono non solo gestire la loro infrastruttura come un cloud, ma anche utilizzarla in modo simile, aprendo la strada a un vero ibrido, multi-cloud”. — Juan Orlandini, Chief Architect Cloud + Data Center Transformation, Insight

“I nostri clienti sono molto chiari: vogliono scegliere infrastrutture affidabili e di prima qualità con modelli finanziari basati sul consumo. È quello che accade con il lancio di Cisco Plus ed è la direzione intrapresa dalla partnership tra Presidio e Cisco”. — Raphael Meyerowitz, Engineering VP, Office of the CTO, Data Center, Presidio