Pinterest e Shopify espandono la partnership

Pinterest e Shopify espandono la partnership

L’accordo permette a tutti gli store Shopify di raggiungere oltre 450 milioni di potenziali clienti su Pinterest

Nell’ottica di aiutare i commercianti di tutto il mondo a vendere online e a rispondere alla crescente domanda dei consumatori di tutto il mondo, la sinergia tra Pinterest e Shopify raggiunge 27 nuovi Paesi, tra cui l’Italia. Il canale Pinterest-Shopify sarà quindi ora disponibile in nuovi mercati, che comprendono tra gli altri Australia, Austria, Brasile, Francia, Germania, Italia, Spagna, Svizzera e Regno Unito. Da oggi gli oltre 1,7 milioni di merchant Shopify nel mondo hanno la possibilità di trasferire i propri prodotti su Pinterest, convertendoli facilmente in Pin prodotto acquistabili che gli utenti potranno scoprire sulla piattaforma.

I merchant di Shopify in Italia da oggi possono usufruire delle shopping feature di Pinterest

L’espansione globale consentirà ai negozi Shopify in Italia di connettersi all’app Pinterest all’interno della propria dashboard e posizionare automaticamente un tag, creare un catalogo, ricevere la distribuzione organica e lanciare campagne di traffico, conversione e, per la prima volta, retargeting dinamico.

Oltre a questo, i merchant avranno accesso a due nuove feature di prodotto per la prima volta:

  • Retargeting dinamico: per consentire loro di coinvolgere nuovamente i Pinner che hanno già espresso interesse per i loro prodotti su Pinterest.
  • Supporto multi-feed per i Cataloghi: una nuova funzionalità che permette alle aziende di caricare facilmente i propri prodotti in più feed di prodotto all’interno dello stesso account Pinterest Business. Il supporto multi-feed per i cataloghi offre ai rivenditori l’opportunità di interagire più facilmente con potenziali clienti in tutto il mondo, consentendo loro di caricare un feed specifico per ogni mercato in cui operano, ma anche feed per attuare diverse strategie pubblicitarie come il prospecting o il retargeting.
Leggi anche:  Perché anche Facebook pensa a un suo ClubHouse

La capacità di raggiungere nuovi segmenti di pubblico tramite ricerche organiche su Pinterest

Il 97% delle ricerche più popolari su Pinterest non contiene riferimenti a brand e comprende solo 2-3 parole, ciò significa che la maggior parte dei consumatori, quando cerca qualcosa, non digita il nome di un brand specifico. Indipendentemente dalle dimensioni, le aziende che sono su Pinterest hanno la stessa probabilità di essere scoperte dagli oltre 450 milioni di consumatori che sono alla ricerca di prodotti e servizi, aperti a conoscere qualsiasi tipologia di brand e intenzionati a pianificare il prossimo acquisto. Quest’attitudine così unica del pubblico di Pinterest offre un notevole vantaggio alle piccole e medie imprese, che possono ottenere maggiore visibilità con contenuti pertinenti e prodotti di qualità.

Nell’ultimo anno le abitudini di acquisto dei consumatori sono notevolmente cambiate. Secondo la ricerca di Shopify “Future of Commerce 2021”, dall’inizio della pandemia l’84% dei consumatori intervistati a livello globale ha effettuato acquisti online. Di conseguenza, molte realtà imprenditoriali hanno colto al volo l’opportunità di vendere su Pinterest, puntando a offrire un’esperienza di shopping online simile a quella del negozio fisico, che permetta di curiosare tra gli scaffali, di soffermarsi su collezioni create ad hoc e di confrontare i prezzi dei prodotti.

“Pinterest è un luogo ricco di ispirazione e, in quanto tale, perfetto per lo shopping. Siamo davvero felici di consolidare la nostra partnership con Shopify e di aiutare i commercianti di 27 nuovi paesi a potenziare la propria presenza su Pinterest a livello globale. In particolare, le aziende di piccole e medie dimensioni hanno la possibilità di raggiungere ottimi risultati su Pinterest, perché possono apparire in un contesto positivo e interagire con consumatori con una forte intenzione all’acquisto nella fase iniziale del processo decisionale. Il settore retail è profondamente cambiato nell’ultimo anno, per questo ci impegniamo a sostenere le aziende di tutte le dimensioni mettendo a disposizione funzioni per lo shopping veloci e intuitive, che non richiedono modifiche al codice o l’impiego di particolari risorse. Vogliamo mettere i brand nelle condizioni di offrire ai consumatori idee interessanti sulla prossima cosa da fare o da acquistare.” – Bill Watkins, Responsabile globale di Pinterest per le vendite mid-market e delle piccole aziende.

Leggi anche:  Facebook investe 50 milioni di dollari nel ‘metaverso’

“Il social commerce è stato un fattore trainante per i nostri merchant in Italia poiché consente di promuovere i prodotti ad un pubblico più ampio, in particolare durante l’ultimo anno, durante il quale abbiamo assistito ad una crescita del 76% a livello globale delle installazioni di app che permettono di vendere sui social da parte dei merchant Shopify “, commenta Paolo Picazio, responsabile per lo sviluppo del mercato italiano di Shopify. E continua: “In Italia, il numero degli store online su Shopify  è cresciuto del 247% nel 2020. L’espansione del canale Pinterest è un’ulteriore opportunità per i merchant italiani che possono ora attingere al potenziale di acquisto di oltre 450 milioni di utenti Pinterest costruendo campagne di marketing ponderate e mirate”.

L’interesse da parte di ClioMakeUp,  Alessi  e Pasquale Bruni

“Nell’era Covid-19, l’online ha assunto un ruolo sempre più centrale. Per questo, abbiamo intensificato i nostri sforzi per essere presenti in maniera costante sia sui social media che sul web” dichiara Claudio Midolo, Co-Founder & CTO ClioMakeUp. “Abilitando l’integrazione Pinterest-Shopify daremo vita a un flusso di interazione virtuoso grazie al quale gli utenti interessati ai nostri contenuti editoriali potrebbero essere esposti direttamente ai nostri prodotti e viceversa, migliorando notevolmente la nostra portata sia commerciale che editoriale.”

“Come per molti brand, l’utilizzo dei canali social permette di raggiungere un numero ampio di persone potenzialmente interessati ai propri prodotti. Oltre ad essere il primo punto di contatto, le piattaforme social ci aiutano a fidelizzare il nostro pubblico. Nell’ultimo anno, grazie all’utilizzo delle diverse piattaforme social in cui siamo attivi, abbiamo aumentato la Brand Awareness di Alessi oltre a registrare un numero più alto di conversioni indirette” commenta Pablo Daniel Fraile, Chief Digital Officer Alessi. “Considerando il fatto che Pinterest è l’unico canale social che non viene utilizzato dagli utenti per comunicare ma per trovare ispirazione, nuove idee o prodotti, questa integrazione con Shopify potrebbe aiutarci a raggiungere le persone che si trovano all’ultimo step della fase d’acquisto, oltre a dare un boost sostanzioso alla Brand Awareness e portare traffico qualificato sul nostro sito.”

Leggi anche:  Recensioni online tra opportunità e insidie

“Pinterest si inserisce perfettamente nella nostra strategia per aumentare la brand awareness e per espandere la nostra narrazione. Sappiamo per certo che durante la costruzione della propria board ispirazionale, il processo di acquisto del visitatore è già attivo. Per questo motivo l’integrazione di Pinterest con il nostro e-commerce dovrebbe sicuramente permetterci di migliorare le nostre prestazioni nel lungo periodo” dichiara Sabrina Bergopsom, Marketing Director Pasquale Bruni.

I merchant  Shopify che faranno pubblicità su Pinterest per la prima volta tramite l’app di Pinterest per Shopify e che sceglieranno il pagamento con carta di credito potranno ricevere un credito pubblicitario pari a 100 dollari USD (circa 84 Euro), che verrà automaticamente convertito in valuta locale.