IoT Analytics, gli ambiti di applicazione

IoT Analytics, gli ambiti di applicazione

IoT analytics per supportare la catena del freddo, prevedere inondazioni e monitorare campi coltivati e allevamenti

I sensori possono fare una grande differenza nel risolvere le sfide del mondo: aiutando a consegnare in modo sicuro i vaccini COVID mantenendo la catena del freddo, analizzando i dati dei raccolti per fornire cibo di qualità, migliorando le previsioni energetiche per alleggerire le bollette e proteggendo persone e proprietà da inondazioni. SAS e i suoi partner dell’ecosistema IoT utilizzano IoT analytics affinché le aziende possano affrontare queste sfide con precisione e sicurezza.

Secondo uno studio del 2019 di IQVIA Institute for Human Data Science, gli errori nella supply-chain a temperatura controllata – come quelli necessari per lo stoccaggio e il trasporto del vaccino COVID – provocano perdite annuali di 35 miliardi di dollari nel settore biofarmaceutico. IQVIA prevede che, dal 2021, la catena del freddo rappresenterà quasi un quarto dei budget di ricerca e sviluppo delle aziende farmaceutiche. In un report di IDC FutureScape: Worldwide Agriculture 2021 Predictions1, gli analisti che studiano i trend della tecnologia agricola hanno previsto che, entro il 2026, il 75% degli allevatori di bestiame utilizzerà dispositivi wearable per fornire informazioni in tempo reale sulla salute degli animali e sui livelli di attività. Questo migliorerà i profitti e l’efficienza operativa. Gli esperti si aspettano anche che il 35% degli agricoltori utilizzerà droni per monitorare gli allevamenti e le coltivazioni nei campi, riducendo così i costi di manodopera, riuscendo a coprire una superficie maggiore.

SAS AI e gli streaming analytics aiutano a risolvere le sfide più difficili

Jason Mann, Vice President of IoT di SAS, afferma che gli IoT analytics aiutano le aziende a sfruttare il complesso sistema della catena del freddo per materiali biologici – tra cui prodotti farmaceutici, vaccini e prodotti per terapie genetiche. Inoltre, aiutano le aziende a massimizzare l’efficienza, adeguarsi alla domanda e ridurre al minimo sprechi e frodi. “Lavoriamo con key-partner, tra cui Microsoft Azure e Stress Engineering, per applicare gli analytics SAS adattandoli alle sfide della catena del freddo. SAS utilizza i dati e l’analisi in-cloud per aiutare a proteggere l’efficacia dei farmaci sensibili alla temperatura, attenendosi alle norme di sicurezza e a tutti gli altri obblighi normativi.”

Leggi anche:  Innovazione digitale, identità digitale e openness delle piattaforme per un onboarding evoluto

“L’’applicazione di SAS nel complesso campo dell’agricoltura aiuta le aziende agricole a migliorare la qualità e massimizzare la resa in modo che l’approvvigionamento alimentare di tutto il mondo sia sicuro e abbondante”. Mann menziona anche il ricco ecosistema di partner IoT di SAS per portare queste soluzioni sul mercato. “Il coinvolgimento di partner come Ernst & Young, Semtech (LoRa), DunavNET e una serie di università e istituti rende tutto questo possibile”.

Monitoraggio agricolo con la computer vision

  1. jul – Plantaze è un’azienda montenegrina che possiede il più grande vigneto d’Europa, che copre 5.600 acri. L’azienda produce più di 20 milioni di chilogrammi di uva e circa 15 milioni di bottiglie di vino all’anno. 13. jul – Plantaze utilizza gli analytics di SAS, grazie alla collaborazione di DunavNET e l’Università di Donja Gorica, per monitorare la presenza delle tarme dell’uva.

“Gli analytics SAS integrati nella soluzione DunavNET agroNET ci hanno aiutato a orientare le nostre operazioni verso il futuro digitale”, ha dichiarato Dr. Vesna Maraš, direttore del Development Sector di Plantaze. “Il monitoraggio dei parassiti e della salute delle piante è fondamentale, ma lo è anche la modernizzazione del nostro intero processo di viticoltura e vinificazione”.

Utilizzando i dati raccolti dai sensori (integrati con lo standard LoRaWAN®) sul bestiame o ottenuti dai droni smart che sorvegliano i campi, le analisi SAS aiutano anche gli agricoltori a proteggere le coltivazioni, ad aumentarne la resa e a soddisfare la domanda dei clienti.

Gli IoT analytics SAS affrontano le sfide delle smart city nel campo dell’energia e delle utilities

Oltre all’integrità della catena del freddo e alle applicazioni di agricoltura di precisione, le soluzioni IoT analytics sono in grado di supportare:

  • Previsioni energetiche e gestione dell’energia degli edifici. Per le società energetiche, le utilities e le smart city che si trovano ad affrontare cali di tensione, blackout e l’integrazione di risorse energetiche distribuite come quella eolica e solare, SAS applica i suoi analytics ai dati della smart grid. Questo aiuta le utilities a prendere decisioni efficaci a tutti i livelli con un eccellente livello di automazione, scalabilità, sofisticazione statistica e trasparenza. SAS aiuta le utilities anche a comunicare meglio con i consumatori per migliorare l’efficienza energetica e ridurre il costo delle bollette.
  • Previsione delle inondazioni. Per le città come quella di Cary nel North Carolina, che lavorano per prevedere le inondazioni e avvertire i cittadini in caso di queste pericolose eventualità, SAS supporta la città analizzando i dati raccolti dai sensori istallati su strade, ponti e sulle rive dei fiumi.
Leggi anche:  Capgemini e Dassault Systèmes insieme per aiutare le aziende a diventare imprese intelligenti