Al via la prima classe di WESTPOLE Academy sullo sviluppo di software applicativi finalizzato all’assunzione in azienda

E' online la piattaforma per candidarsi alle selezioni della Si Academy

Nasce oggi il primo ciclo di formazione focalizzato sullo sviluppo di applicazioni per la business automation per una classe di 10 neolaureati in discipline scientifiche e tecnologiche

WESTPOLE, azienda italiana attiva in campo Cloud Computing, Managed Services e Business Process Automation con sedi a Roma, Milano, Bologna e Padova (e da un anno attiva anche in Belgio e Lussemburgo come WESTPOLE Europe), apre oggi la propria Academy dedicata ai neolaureati negli ambiti STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) con l’avvio del primo corso di formazione focalizzato sulle tecnologie abilitanti la digital transformation.

Da oggi, dieci partecipanti affronteranno un percorso della durata di 160 ore nell’arco di 4 settimane che comprende lezioni teoriche, esercitazioni pratiche e giornate di laboratorio, in cui lavoreranno da remoto assistiti da personale esperto.

WESTPOLE Academy è realizzata in partnership con Modis, azienda specializzata in Smart Industry e nella formazione di competenze ibride tra IT e ingegneria digitale (dalla Data Science alla Cyber Security) finalizzate ad accelerare l’innovazione e la digital transformation.

L’obiettivo di WESTPOLE è quello di ripetere l’esperienza dell’Academy su base annuale. Nell’edizione di quest’estate la prima classe sarà impegnata nello studio di temi legati all’utilizzo delle tecnologie più comuni per la realizzazione di applicazioni per la business process automation, con interfaccia web responsive e back end a microservizi. Tra fine luglio e inizio agosto, i migliori candidati entreranno nel Team di WESTPOLE per continuare il percorso di formazione sulla piattaforma proprietaria WebRainbow, concluso il quale resteranno in organico aziendale per un anno come consulenti esterni, con finalità di assunzione.

“L’attuale momento storico ha confermato una volta di più l’importanza fondamentale delle discipline STEM” dichiara Marco Castaldi, BU Director di WESTPOLE. “Grazie alla WESTPOLE Academy potremo formare giovani talenti su temi che affrontiamo quotidianamente con l’esperienza di un’azienda attiva da oltre quarant’anni nel settore IT, con lo scopo di portarli a bordo e farli partecipare allo sviluppo dei prossimi progetti”.

Leggi anche:  IBM Italia, Stefano Rebattoni è il nuovo AD

“La situazione di emergenza attuale ha colpito profondamente l’ultima generazione di laureandi che ha concluso il percorso di studi da remoto e con oggettive difficoltà a proporsi nel mercato del lavoro” aggiunge Matteo Masera, General Manager di WESTPOLE per l’Italia. “Come WESTPOLE abbiamo quindi fortemente voluto un progetto che potesse contribuire allo sviluppo di competenze chiave nel nostro Paese durante questa fase di ripartenza, con l’obiettivo concreto di ridurre il distacco che oggi ci separa dalle nazioni europee più tecnologicamente avanzate. Quello di quest’anno è solamente il primo passo: è infatti nostra intenzione, già dalla prossima edizione dell’Academy, allargare il piano formativo anche ad altre discipline inerenti alle nostre linee di business, prima fra tutte il Cloud Computing”.