Backup on cloud

Rubrik, Backup on cloud

La polizza di assicurazione Rubrik. L’azienda di cybersecurity punta sul mercato italiano con una nuova offerta di protezione e recovery tarata sulle esigenze delle imprese del mid-market

Per Cristian Meloni, country manager Italia di Rubrik, non si può discutere dell’offerta di data management on cloud senza entrare in un contesto che a tutti gli effetti è quello della cyber security. «Rubrik è nata e cresce costantemente seguendo le macro indicazioni di un mercato che chiede semplificazione, trasparenza dei costi e automazione in un segmento – quello della protezione del dato – che proprio grazie al cloud sta diventando più moderno ma anche più complesso». In questo senso – spiega Meloni – Rubrik viene incontro all’esigenza di percorsi graduali e guidati verso il cloud computing, manifestata da aziende di tutte le dimensioni: «Sia quelle che hanno già compiuto un salto di maturazione, esternalizzando applicazioni e dati mission critical; sia quelle che muovono i primi passi verso la trasformazione digitale, spesso grazie al cloud considerato ormai un repository di dati elettivo, sempre disponibile e low cost».

Cloud e data security

«Consideriamo insomma entrambi gli estremi di questo percorso, inclusivo dei passaggi intermedi che aiutano le imprese nella loro migrazione lift-and-shift» – prosegue Meloni. «Anche guardando al cloud in chiave di disaster recovery, in particolare per gli utenti di media grandezza che possono servirsi al contempo del proprio data center e del cloud per poter attivare rapidamente i dati che risiedono su quest’ultimo». Dal punto di vista dei costi, le formule di protezione che coinvolgono il cloud offrono il duplice vantaggio di un costo che in condizioni normali è più contenuto rispetto alla ridondanza ottenuta duplicando le risorse di data center. «Il cloud richiede una fee periodica, come una sorta di assicurazione». Proprio in senso assicurativo, può infine essere inteso il terzo pilastro di offerta di Rubrik. Quello – come spiega Meloni – che punta a mitigare il rischio di compromissione. «Oggi, sappiamo che proprio i sistemi di backup sono diventati il primo bersaglio di attacchi cyber. Andando a colpire le copie salvate, gli attacchi ransomware hanno maggiori chance di successo» – sottolinea Meloni. Perché le azioni di contenimento sono importanti? «Perché la nostra tecnologia garantisce che la copia conservata on cloud, o on premises, è davvero immutabile, qualunque cosa possa accedere fuori dall’infrastruttura Rubrik».

I tre imperativi Rubrik

Primo: modernizzare, semplificare, automatizzare. Secondo: orchestrare i dati in ambienti multicloud ibridi. Terzo: mitigare i rischi legati alla sicurezza e alla protezione delle informazioni.  I tre imperativi fanno di questa azienda un protagonista di primo piamo del mercato della cyber security, non delle semplici soluzioni di backup and recovery. Un’evoluzione che investe anche il lato tecnologico, ricco di funzionalità di intelligenza artificiale e capacità analitiche che permettono di anticipare proattivamente le conseguenze più gravi delle compromissioni. «Partiamo dalla semplificazione, dall’integrazione nel cloud per poi inserire elementi di sicurezza, che sono diventati i veri punti di forza di una formula pacchettizzata, la Rubrik Complete Edition, che proprio da febbraio 2021 rivolgiamo a un prezzo su misura per le imprese di medie dimensioni. Ancora oggi le più indifese» – conclude il country manager.

Leggi anche:  FINIX Technology Solutions sigla un accordo con SentryBay