CDLAN, dati protetti e persone al centro

CDLAN, dati protetti e persone al centro

CDLAN, specialista in soluzioni di accesso Internet su fibra ottica, data center e VoIP, che ha in Caldera21 il proprio data center Tier IV compliant di riferimento, punta su un portafoglio sempre più completo di servizi

Una realtà business-to-business, che ama definirsi anche come una società person-to-person, con l’obiettivo di mettere sempre al centro delle proprie attività le persone e le loro esigenze. Questo, in sintesi, è il ritratto di CDLAN, azienda che, nata oltre vent’anni fa come operatore nell’area delle telecomunicazioni, è oggi una realtà specializzata nella fornitura di soluzioni di accesso Internet su fibra ottica, servizi data center e VoIP. «Abbiamo realizzato il data center circa cinque anni fa, nel campus Caldera, a Milano» – spiega Tommaso Aversa, sales account di CDLAN «e ora lo stiamo ampliando per rispondere sempre meglio alle esigenze dei clienti». «Caldera21 prende il nome dal luogo in cui è collocato, il polo italiano più importante nel settore delle telecomunicazioni». Caldera21 è stato introdotto da CDLAN per rendere disponibile un data center di elevata qualità e affidabilità, Tier IV compliant e certificato Open IX. «Inizialmente, abbiamo focalizzato la nostra presenza sull’Italia del Nord, anche se abbiamo sempre fornito servizi su tutto il territorio nazionale» – afferma Aversa. «Da circa due anni, siamo anche a Roma, dove un altro data center – E100 – collegato a Caldera21 tramite backbone a 100 Gbps in fibra ottica con percorsi differenziati, ci permette di disegnare un’efficace strategia di disaster recovery e business continuity».

ACCELERATORE DIGITALE

Oltre che garantire servizi con un elevato livello di affidabilità, lo scopo di CDLAN è quello di favorire un cambio culturale e agevolare il superamento degli ostacoli che generano delle resistenze nel processo di trasformazione digitale.  Il primo passo è quello di supportare attivamente i clienti di qualsiasi tipologia e dimensione – dalle grandi aziende alle PMI – e accompagnarli nel percorso continuo di digitalizzazione con un’offerta integrata di servizi eterogenei e complementari (cloud, connettività, security, consulting), sempre caratterizzati da alte performance e standard elevati.

Leggi anche:  Vodafone sceglie Dell Technologies per creare la prima rete Open RAN europea

LA RELAZIONE CON I CLIENTI

I clienti che si rivolgono a CDLAN appartengono oggi a ogni segmento di mercato e sono di qualsiasi dimensione. «Mentre dapprima erano per lo più grandi aziende, già informatizzate, a richiedere i nostri servizi» spiega Aversa «in seguito, sempre più società non ICT e PMI si sono rivolte a noi per essere guidate nella scelta del miglior modo di proteggere i dati ed essere connessi in maniera sicura ed efficiente». Per servire meglio i clienti, in un’ottica person-to-person, l’azienda ha investito molto sulle competenze. «Abbiamo creato un team che si chiama CRM, Customer Relationship Management, che si occupa proprio della relazione con il cliente durante la sua esperienza con CDLAN, con caratteristiche diverse rispetto ai team tecnici o commerciali» – continua Aversa. «Durante la pandemia, abbiamo cercato di far sentire la nostra vicinanza ai clienti. In un periodo come questo, la gestione del data center è importante: puntiamo a rendere disponibile una gamma di servizi sempre più ampia e infrastrutture in continuo aggiornamento. Anche in futuro, vogliamo distinguerci per flessibilità e affidabilità, rendendo disponibile un’unica proposta che racchiuda una vasta gamma di servizi tra data center e infrastruttura di rete. Ma soprattutto, vogliamo mantenere un approccio diretto e continuare a curare, sotto ogni aspetto, la relazione col cliente».