IIS promuove le competenze per far crescere le persone

IIS promuove le competenze per far crescere le persone

Formazione, certificazione, inspection&testing e ingegneria, nasce il nuovo sito dell’Istituto Italiano della Saldatura. Gmg Net e Seeweb, partner del progetto di rinnovamento del portale che migliora funzionalità e servizi per tecnici e imprese

L’Istituto Italiano della Saldatura è l’ente morale che, insieme alle controllate IIS CERT e IIS SERVICE, costituisce il Gruppo IIS. IIS opera per gli scopi statutari di diffusione della conoscenza e incorpora funzioni di staff per il Gruppo. Ha la missione di promuovere il progresso della saldatura in ogni suo campo, incluse le tecniche affini e complementari. A questo fine, IIS svolge una intensa attività di informazione e divulgazione, oltre che di formazione teorica e pratica del personale nel campo delle tecniche di giunzione, delle tecnologie affini e connesse e nel campo della elettronica. Infine gestisce il laboratorio prove meccaniche e speciali ed è impegnato in progetti di ricerca finanziata. IIS CERT, organismo di certificazione accreditato Accredia, fornisce servizi di certificazione di personale, procedure, aziende e prodotti e opera come organismo notificato per la certificazione di conformità alle direttive comunitarie anche attraverso il Consorzio Europeo di Certificazione (CEC) controllato dal Gruppo IIS.

IIS SERVICE fornisce invece servizi di ispezione e diagnostica, ingegneria, assistenza tecnica per le nuove realizzazioni o per le fasi di manutenzione ed esercizio di componenti e strutture, impianti e sistemi industriali, durante le fasi di progettazione, prefabbricazione, montaggio, collaudo e controlli in servizio. IIS fondato nel 1948 come associazione, oggi è una struttura di livello internazionale, costituita da divisioni operative in grado di offrire servizi globali in molti comparti industriali: oil & gas, infrastrutture civili e industriali, energetico, trasporti, chimico, elettromeccanico e manifatturiero, in Italia e all’estero. I suoi punti di forza sono la disponibilità di molteplici asset tecnico-scientifici e la libertà di investire gli utili nelle competenze del personale, nel rinnovamento delle attrezzature, salvaguardando la connotazione di terzietà che IIS si è guadagnato negli anni. La sua vetrina non può che essere il sito web ufficiale, che da febbraio ha una nuova veste, resa possibile dal lavoro con i partner Gmg Net e Seeweb.

IL PORTALE DELL’IIS

Il precedente sito web, realizzato su CMS Drupal 7 con store in Magento, aveva bisogno di un profondo restyling, unito all’obiettivo di accorpare in un’unica area riservata tutte le funzionalità degli utenti registrati. In particolare, era necessario un aggiornamento per supportare tutta la parte formativa dell’Ente. «Sentivamo la necessità di aggiornare la sezione della parte formativa, visto che tra i principali servizi offerti ci sono proprio i corsi, venduti online» – ci spiega Silvia Lauro, responsabile website IIS. «Implementare l’e-commerce era un obiettivo primario da realizzare nel breve termine. Ci siamo affidati alla consulenza di Gmg Net e Seeweb sia per quanto riguarda l’infrastruttura che la migrazione, sicuri delle competenze che entrambi hanno nei loro settori di riferimento». Dopo avere messo assieme tutte le richieste di IIS, Gmg Net ha optato per un CMS open-source in grado di assicurare stabilità ma anche flessibilità di intervento. «La parte più complessa è stato proprio migrare l’e-commerce da Magento a Drupal Commerce, un lavoro di cui oggi l’IIS gode i benefici» – spiega Silvia Lauro. «Non potevamo lasciare nulla indietro e niente di inespresso. Anzi il bello è stato proprio far rivivere con una nuova veste quello che è sempre stato il patrimonio di IIS».

Leggi anche:  Da Gruppo Lutech un’offerta completa di competenze e soluzioni per il Database Management

LE POTENZIALITÀ DI DRUPAL

Dal canto suo, Gmg Net, nata a Genova proprio come il Gruppo IIS, fornisce servizi avanzati per accompagnare le aziende nella loro trasformazione digitale. Il team dedicato passa dal cloud alle web solutions, digital marketing e cyber security, un aspetto, quest’ultimo, che è stato affrontato anche nell’iniziativa con Seeweb per IIS. «Il passaggio a Drupal Commerce è stato cruciale» – ci racconta Michele Zanetti, CTO e co-owner di Gmg Net. «Fino a quel momento, lo spazio di vendita dell’Istituto si volgeva solo in parte al singolo ma con lo switch adesso le sue porte si aprono davvero a tutti». Non a caso, le potenzialità di Drupal hanno portato a quella che l’Istituto chiama la “COMMUNITY IIS”, una formula che propone agli aderenti una serie di privilegi, dal livello Standard a quello Premium, con sconti e benefici proprio sull’acquisto dei servizi. L’ente ha una serie di prodotti da poter comprare online, tra cui l’accesso a pubblicazioni e altri strumenti, che si rivolgono praticamente a tutti. «Abbiamo colto l’occasione per migliorare aspetti già esistenti, per esempio la lettura delle pubblicazioni che, invece di essere inviate solo via email, adesso, grazie a tool esterni incorporati, si possono leggere direttamente sul portale. Insomma, vi è un’attenzione maggiore all’esperienza utente post-acquisto» – sottolinea Zanetti.

Le attività hanno previsto l’importazione di tutti i contenuti da Drupal 7 a Drupal 9 e da Magento a Drupal Commerce; la progettazione e sviluppo di una nuova area riservata dove l’utente può fruire tutti i servizi acquistati, consultare il materiale dei corsi, le pubblicazioni acquistate e gli abbonamenti (cartacei e digitali) attivati. Gestione consultazione della Rivista Italiana della Saldatura e delle pubblicazioni digitali tramite FlippingBook ma anche gestione livelli di utente (COMMUNITY IIS) abbinati a scontistica e tariffazione dedicate e integrazione del gestionale interno tramite Web Services (REST). Il lavoro di Gmg Net è rivolto anche alla messa in sicurezza del sito dell’Istituto. Oltre che occuparsi dell’assistenza tecnica, il partner offre al cliente Marxec, uno strumento di monitoraggio con cui è possibile analizzare ciò che il sito web “pubblica” sul web. «Anche se l’ambiente è super-protetto, non sempre si ha la cognizione di quanto il proprio sito sia “pulito” e scevro da problematiche. Il software scansiona, poggiandosi su tool esterni di sicurezza, le attività del portale, ricercando all’interno del codice malware, virus o semplicemente pagine che producono spam, segnalandolo in tempo reale. Il vantaggio di Marxec è che suggerisce anche gli aggiornamenti da apportare al CMS, così da tenere la piattaforma sempre aggiornata e protetta» – ci dice il CTO di Gmg Net. Periodicamente, Gmg Net invia al cliente un report in cui è ben visibile lo stato di salute del sito, una valutazione necessaria sia agli occhi dell’azienda stessa che dei motori di ricerca, sempre molto attivi e attenti a penalizzare prodotti che nascondono errori o problemi di configurazione. Sfruttando l’intelligenza artificiale, l’algoritmo di Marxec è in grado di verificare se il sito è sotto attacco, se sono stati installati dei file dannosi e se presenta dei problemi di sicurezza, tutelando così la reputazione online e offline di un’azienda.

Leggi anche:  Healthcare innovation startup, record di investimenti

IL CLOUD DI SEEWEB

Dal punto di vista dell’infrastruttura, il portale di IIS si basa su più cloud server ridondati, offerti da Seeweb, con un sistema WAF, che aumenta la sicurezza della piattaforma. «Il progetto poggia su uno dei nostri prodotti di punta» afferma Diego Alessandri, channel sales manager di Seeweb. «Cloud Server realizza una piattaforma server virtuale, ridondata N+1 che system integrator, sviluppatori, aziende e professionisti IT possono utilizzare per ospitare siti web e applicazioni che richiedono prestazioni e scalabilità. Le performance di Cloud Server sono assicurate da hardware di classe enterprise e parametri (RAM, core, banda) del tutto garantiti. La scalabilità avviene sia verticalmente, modulando le risorse on demand anche per poche ore, che orizzontalmente, aggiungendo altri server cloud per creare infrastrutture complesse, flessibili, potenti». Particolarmente importante è l’aggiunta nel pacchetto dell’appliance WAF, tassello finale dell’interoperabilità di cui IIS aveva bisogno. «Il Web Application Firewall di Livello 7 è infatti in grado di proteggere le applicazioni web sia lato HTTP che HTTPS per singola richiesta, una soluzione ideale per fronteggiare le vulnerabilità più note» – sottolinea Alessandri. Peraltro, lo stesso WAF è alla base dell’infrastruttura interna di Seeweb, indice della sua affidabilità e del modus operandi del provider italiano, che prima di proporre una tecnologia ai clienti la mette a dura prova nella sua quotidianità, integrandola nei flussi produttivi giornalieri.