Prysmian Group ottiene dalla Science Based Targets initiative approvazione dei target di riduzione delle emissioni

Prysmian Group: aggiudicato il progetto per un sistema in cavo sottomarino da 221 milioni di euro in Medio Oriente

L’obiettivo Net Zero emission è anticipato al 2035 (Scope 1 e 2)

Prysmian Group annuncia che i suoi ambiziosi target di riduzione delle emissioni sono stati approvati dalla Science Based Targets initiative (SBTi). Il Gruppo si impegna a ridurre le emissioni di gas a effetto serra di Scope 1 e 2 del 46% in termini assoluti entro il 2030 rispetto ai dati di riferimento del 2019. Intende inoltre ridurre le emissioni di gas effetto serra di Scope 3 generate dai beni e servizi acquistati e dall’uso dei prodotti venduti del 21% in termini assoluti con le stesse tempistiche. L’obiettivo Net Zero emission è anticipato al 2035 (Scope 1 e 2).

Prysmian è stata ritenuta conforme ai Criteri e alle Raccomandazioni della SBTi. Il Target Validation Team della SBTi ha classificato l’ambizione di Prysmian per i target relativi alle emissioni di Scope 1 e 2, valutandola in linea con l’obiettivo di 1,5° C.

“Siamo orgogliosi dell’approvazione da parte della SBTi: un’ulteriore conferma della serietà del nostro impegno e del ruolo attivo che intendiamo svolgere nel processo di decarbonizzazione del settore e della catena di valore. La sostenibilità è nel nostro DNA ed è integrata nelle nostre attività nell’intera organizzazione del Gruppo. Confermiamo la nostra ambizione di diventare uno dei principali player tecnologici della transizione verso l’uso di fonti energetiche rinnovabili e un’economia decarbonizzata. Prysmian Group sta inoltre accelerando il suo percorso verso l’obiettivo “Zero Emissioni”, anticipandolo al 2035 (Scope 1 e 2). Il Gruppo si è impegnato a investire fino a 100 milioni di euro nei prossimi dieci anni per ridurre del 46%, rispetto al livello del 2019, le emissioni di Scope 1 e Scope 2 presso i suoi 104 stabilimenti e per migliorare ulteriormente la sostenibilità dell’organizzazione e della supply chain. Ci stiamo impegnando proattivamente con i nostri clienti e fornitori al fine di promuovere la decarbonizzazione della nostra supply chain, anche utilizzando soluzioni innovative”, ha concluso Cristina Bifulco, Chief Sustainability Officer and Group Investor Relations Director.

Leggi anche:  Italtel collabora con la Fabbrica Digitale di MADE dedicata alle PMI

La Climate Change Ambition di Prysmian punta a rendere il Gruppo uno dei principali player tecnologici della transizione verso un’energia “low carbon”. Il Gruppo ha annunciato una nuova e ambiziosa strategia climatica adottando target Science Based, in linea con i requisiti dell’Accordo di Parigi, e promuovendo la campagna “Business Ambition for 1,5 °C”. Tutte le informazioni relative ai target e al piano di sostenibilità sono disponibili sul sito del Gruppo all’indirizzo https://www.prysmiangroup.com/it/sostenibilita

La Science Based Targets initiative (SBTi) richiede alle aziende di fissare target Science Based e incrementare il vantaggio competitivo nella transizione verso un’economia a zero emissioni. Questa iniziativa è una collaborazione tra il CDP, il Global Compact delle Nazioni Unite, il World Resources Institute (WRI) e il Worldwide Fund for Nature (WWF). La Call To Action lanciata dalla SBTi rientra tra gli impegni della “We Mean Business Coalition”. L’iniziativa stabilisce e promuove le best practice nella definizione di target Science Based, offre risorse e linee guida per ridurre gli ostacoli alla loro adozione e valuta e approva in modo indipendente gli obiettivi delle aziende.