Diventare antifragili grazie all’interattività: l’esperienza dei nostri clienti

Diventare antifragili grazie all’interattività: l’esperienza dei nostri clienti

Il 21 ottobre 2021 si è svolta “Potenziare l’Employee Experience e il People Engagement”, la Round Table Online moderata da Andrea Ruscica e organizzata da Altea Federation, Nextea e Information Workers Group

Ospiti dell’evento Claudio Rovere, Founder e CEO di Hind Holding Industriale, Virginio Basilico, Global IT Manager di Vibram, e Mario Benuzzi, Vice President di Soldo, protagonisti di un percorso di rinnovamento costruito sulle persone e impreziosito da interventi di innovazione digitale, abilitato dal programma strategico di Altea Federation Road to be Interactive.

Ciò che si chiede oggi alle aziende è una Employee Experience efficiente, personalizzata, costruita partendo da un’evoluzione dei modelli di business e allineata alle mutate condizioni del New Normal. Interazioni inefficaci, work-life balance compromesso e limitata produttività sono tra i rischi possibili di chi non sarà in grado di adeguarsi.

All’interno di questo panorama, si sono inevitabilmente imposti nuovi modelli collaborativi e l’approccio Road to be Interactive di Altea Federation, adottato dalle aziende clienti ospiti della Round Table, ne è un esempio. Il paradigma del Modern Workplace, ovvero la nascita di un luogo di lavoro “post-Covid”, chiude il quadro delle innovazioni intraprese ben prima dell’emergenza sanitaria, ma che hanno visto in quest’ultima un’occasione per elevarsi a un nuovo standard.

Tre le caratteristiche identificative di questo nuovo corso, su cui i relatori si sono confrontati durante l’evento:

  • Aumento delle interazioni a distanza
    • Distribuzione globale delle filiali con la necessità di interazioni su base giornaliera.
    • Il Work From Home come soluzione, non soltanto come bisogno temporaneo.
  • Spinta alla reattività
  • Processi più fluidi, rapidi e comunque senza perdita di efficienza e accuratezza.
  • Visibilità real-time globale estesa anche ai processi non transazionali.
  • Processi più complessi e destrutturati
  • Un maggior coinvolgimento di tutte le persone rilevanti sui processi chiave e in quelli decisionali.
  • Maggiore attenzione ai processi di trasformazione rispetto al business-as-usual.
Leggi anche:  Il CFO alla guida della rivoluzione sostenibile

L’invito rivolto alle organizzazioni è chiaro fin dal titolo della Round Table: “Potenziare l’Employee Experience e il People Engagement”. Il risultato è reso eloquente dall’esperienza delle realtà imprenditoriali intervenute, che rappresentano un modello concreto di business adattivo e in linea con processi di Business Transformation auspicati.

“Le esperienze di Hind Holding Industriale, Vibram e Soldo son un chiaro esempio di come un sistema sottoposto a forte stress, esogeno o endogeno che sia, possa reagire in modo talmente eccellente non solo da ripristinare le condizioni iniziali, ma addirittura evolvendosi e migliorandosi. Significa essere antifragili (dalla definizione di Nassim Nicholas Taleb). Queste realtà aziendali sono state in grado di reagire alla pandemia mettendo in atto due meccanismi chiave: la sovracompensazione e la iper-reazione. Come Altea Federation siamo orgogliosi di averli supportati in questo processo di trasformazione con il nostro programma strategico Road to Be Interactive”.

Commenta Andrea Ruscica, President & Strategy Lead di Altea Federation. Road to be Interactive è il programma strategico di Altea Federation che si compone di diversi ingredienti, per fornire alle aziende metodologie e strumenti di governo della crescente complessità, in chiave interattiva e resiliente. Il cuore del programma sono le interazioni, quel luogo virtuale in cui avviene l’azione e lo scambio creativo fra le persone. Il framework si compone di metodologie e soluzioni tecnologiche per cogliere e interpretare i segnali della Covid-19 disruption.